Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Casinò di Lugano. Il sindacato Unia accusa il CdA di violare i diritti sindacali

In: Casinò, Cronache

20 febbraio 2012 - 16:33


casino lugano

(Jamma) Unia Ticino esprime preoccupazione per la rottura di ogni rapporto di dialogo tra i sindacati Ocst e Sic-Ticino e il Casinò di Lugano e condanna fermamente “gli atti antisindacali di cui si è ripetutamente resa protagonista nelle scorse settimane la direzione della casa da gioco”.

Particolarmente grave – secondo la nota diramata dall’Unia – “il fatto che il licenziamento di diciassette dipendenti sia avvenuto in violazione dei più elementari diritti contrattuali e sindacali del personale e secondo logiche clientelari, come denunciato settimana scorsa dalle due organizzazioni che da molti anni si occupano di questa realtà aziendale”.

Auspicando un generale maggiore rispetto nei confronti dei lavoratori e di tutte le organizzazioni che li rappresentano, Unia esprime in particolare solidarietà al collega dell’Organizzazione cristiano-sociale Nando Ceruso, “a cui la direzione del Casinò sembra non perdonare il suo impegno in favore dei diritti dei dipendenti”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito