Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

AAMS, 2011: raddoppia imposta recuperata

In: Cronache

25 luglio 2012 - 10:05


aamscontrolli

Barbato (Idv): ‘Il Governo rispetti la volontà del Parlamento e abbandoni l’idea Accorpamento Dogane

 

(Jamma) Nel 2011 le attività di controllo sui gioco svolte dai Monopoli hanno consentito di recuperare imposte per oltre 20,5 milioni di euro, in crescita del 108% sui 9,8 milioni del 2010. Inoltre, gli ispettori dell’Aams hanno erogato sanzioni tributarie per oltre 4,3 milioni di euro, e sanzioni per altri illeciti amministrativi per 9,5 milioni.

E’ quanto emerge da un report sull’attività di controllo sul gioco svolta dai Monopoli di Stato lo scorso anno in cui si evidenzia come le attività di controllo abbiano subito una vera e propria impennata nel 2011. L’anno scorso, infatti, l’Amministrazione ha potuto capillarizzare la propria presenza sul territorio: con la trasformazione in Agenzia dei Giochi e assorbendo il personale delle direzioni territoriali del Ministero dell’Economia, ha potuto aprire una serie di uffici provinciali, passando da 25 a 85 sedi. Questo ha portato a un incremento dei controlli, attività che nel corso del 2011 hanno impegnato oltre 13.500 giorni lavorativi, il 145% in più dell’anno precedente. Gli esercizi e le attività sottoposte a controllo (sale slot, sale bingo, agenzie di scommesse e operatori di gioco online) sono stato oltre 20mila. Oltre il 75% dei controlli ha riguardato le slot, il segmento cui sono imputabili la quasi totalità delle violazioni amministrative (poco meno del 96%) e dell’imposta accertata (quasi il 99%). Il segmento delle scommesse, invece, è quello in cui i controlli sono aumentati maggiormente (sono pressoché raddoppiati sia le ore di controllo, sia il numero degli esercizi controllati). Nel presidio del territorio, i Monopoli hanno potuto sfruttare anche l’accordo stretto con la Siae, e l’attività del Comitato per la prevenzione del gioco illegale (organismo previsto dalla legge Anticrisi del 2009, e costituito dai vertici della stessa Aams, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza): in questo modo nel 2011 è stato possibile sottoporre a controllo 68.200 esercizi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito