Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Scommesse online e GrattaeVinci. Ecco come giocano gli adolescenti

In: Cronache

5 agosto 2014 - 07:58


grattagio

 

(Jamma) Giocano non per la voglia di trasgredire, ma per avere soldi da spendere, e la maggior parte delle volte l’occasione arriva tramite Internet. Un’iniziazione che incontra pochissimi ostacoli: quasi un adolescente su due, il 44 per cento, ha giocato almeno una volta, uno su cinque lo ha fatto più di una e c’è un otto per cento che lo fa almeno una volta al mese. Tre su quattro, tra quelli che giocano, conoscono roulette, slot, incrociano le sale scommesse nei paraggi di casa o scuola e vivono l’azzardo come un modo per stare in compagnia. Un’attività ricreativa, come potrebbe essere andare in palestra o passare un pomeriggio con gli amici.

È il rapporto che gli adolescenti italiani hanno con il gioco d’azzardo, fotografato da un’indagine Swg per l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, la prima che interpella direttamente i minorenni tra i 14 e i 17 anni, e da una serie di testimonianze video raccolte tra i ragazzi.

 

Scarica scheda e rapporto Gli adolescenti italiani e il gioco d’azzardo – 

 

 

 

Preoccupa soprattutto quell’8 per cento di minorenni scommettitori abituali, che fa almeno una puntata al mese ma arriva anche a due a settimana. L’identikit è quello di un maschio di 16-17 anni, amante dello sport, trascinato nel vizio dai coetanei, che per divertirsi rischia non solo con un gratta e vinci o con i risultati delle partite, e in minima parte con slot e vlt. Poco più di 12 euro la somma spesa ogni mese, anche per quel ragazzino o ragazzina su cinque, esattamente il 18 per cento, che viene da una famiglia con un reddito basso e rischia in modo più occasionale. Le motivazioni ? La voglia di sentirsi più grande (22 per cento delle motivazioni), fare il trasgressivo (10 per cento) o scacciare la noia (9 per cento).

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito