Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Svizzera. Al Casinò di Mendrisio persi 60 milioni di franchi in cinque anni

In: Casinò

24 gennaio 2012 - 16:07


 (Jamma) Tempi grami per le case da gioco ticinesi. Per quel che concerne l’Admiral di Mendrisio le cifre del 2011 fanno registrare un calo del prodotto lordo dei giochi (PLG), ossia la differenza tra le entrate e le vincite pagate, del 10,8% rispetto al 2010, arrivando a 72,5 milioni di franchi.

Il dato riguardante le entrate garantite dalle slot-machine presenta un -11.6% mentre i giochi da tavolo sono scesi del 9.9%. Sono cinque anni che la casa da gioco di Mendrisio accumula costanti diminuzioni di introiti. In cinque anni sono stati persi 60 milioni di franchi.
Le causa sono la cronica debolezza dell’euro con conseguente diminuzione della presenza di clientela italiana. Le conseguenze sono che una decina di dipendenti sono stati licenziati nel 2011. Gli azionisti hanno tuttavia potuto godere di un utile di 12 milioni di franchi, questo grazie alle misure di risparmio adottate.
A Lugano non è che le cose vadano meglio. Anzi. Le perdite del casinò sul Ceresio sono state superiori a quelle di Mendrisio. Le entrate ai tavoli hanno subito una flessione del 30,9% mentre il PLG è sceso del 15,9%, pari a poco più di 68 milioni di franchi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito