Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Pagan (ad Casinò Campione) “Nel 2012 segnato record come quote di mercato per incassi ed ingressi”

In: Casinò

2 gennaio 2013 - 18:00


pagan campione
Lotteria Italia. Anche le casse comunali di Cairo Montenotte tentano la fortuna

 

Verona. Sbancava le slot con un filo di ferro, arrestato

 

(Jamma) Un grande impegno per contenere la flessione, un mercato estremamente difficile, la forte concorrenza di altri giochi e la crisi: non è stato un anno facile, il 2012, per il Casinò di Campione, che comunque vede con ottimismo i prossimi mesi. A parlarne ad Agimeg, l’amministratore delegato della casa da gioco, Carlo Pagan: “Le migliori performance quest’anno sono state dei casinò di Venezia e Campione, con quest’ultimo che ha chiuso con un circa -16%. Valutando però una prospettiva più lunga che è quella del biennio, abbiamo fatto la miglior performance in Italia con una flessione del 20%. Non sono numeri certamente favorevoli, ma c’è stato un grande impegno per contenere la flessione in un mercato estremamente difficile”. Ma la colpa di questo calo a cosa è si può attribuire? “Quello del gioco è un settore nel quale sono intervenuti un numero enorme di prodotti nuovi ed abbiamo quindi avuto una cannibalizzazione, subendo anche più di altri il limite al cambio dei 1000 euro di vincita per le norme antiriciclaggio”. Quali sono le previsioni per i prossimi mesi? “Nell’ultimo periodo abbiamo colto un certo assestamento, al punto che dicembre è stato il mese più positivo dell’ultimo anno e mezzo. Nell’ultimo mese del 2012 abbiamo infatti avuto una crescita dell’8%. Sia a settembre sia a dicembre, dopo molto tempo, abbiamo segnato un incremento negli incassi e questo nonostante una situazione generale molto difficile da affrontare. Per il prossimo futuro puntiamo soprattutto sull’80° anniversario del casinò, con il quale avremo una serie di appuntamenti ed attività importanti e cercheremo di rilanciare il segmento dei tavoli che lo scorso anno hanno subito una particolare flessione, mentre confermeremo la nostra forza nel settore delle slot, privilegiando la promozione sul territorio. Cercheremo anche di avere una continua innovazione sul prodotto di gioco. Certamente non è un business facile ed in questa fase sta subendo più di altri una situazione di crisi e di concorrenza. Credo però che una flessione del 20% sul biennio non sia da considerarsi così negativa ed per altri settori sarebbe considerata una performance in linea con il periodo. E comunque – ha concluso Pagan – bisogna sottolineare che Campione ha segnato il suo record come quote di mercato sia per gli incassi sia per gli ingressi. Rispetto agli altri casinò, non è mai andato così bene da un punto di vista comparativo. Noi, ad esempio, abbiamo avuto una flessione degli ingressi di appena il 3% e questo grazie ad una metodologia di mass marketing abbastanza efficace siamo riusciti a contenere la flessione degli ingressi. Abbiamo avuto in realtà una perdita solo nella capacità di spesa”. sb/AGIMEG

Commenta su Facebook


Realizzazione sito