Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Casinò di Venezia. Si riunisce l’Assemblea dei sindacati; nel frattempo i dipendenti tornano a scioperare

In: Casinò

7 marzo 2012 - 15:02


casino-venezia

(Jamma) Al casinò i toni tra sindacati e Cda tornano a farsi duri tanto che Sabato 10 marzo i dipendenti della casa da gioco riprenderanno a scioperare.

L’astensione dal lavoro inizierà alle ore 6 di sabato per concludersi alla stessa ora del giorno successivo ed interesserà le ultime due ore di ogni turno. Il motivo dello sciopero è quello di evitare l’affidamento in sub concessione della società di gestione della Casa da gioco, affidamento che serpeggia con sempre maggiore insistenza. I lavoratori si oppongono a questa ipotesi ed hanno anche fatto dei passi ufficiali ma senza ottenere alcuni tipo di riscontro né da parte dei vertici del Casinò né dal Comune che intanto, a detta dei lavoratori, continua la trattativa con la società che vorrebbe prendere in subconcessione il casinò.
Domani, 8 marzo, ci sarà un’assemblea da parte dei sindacati Slc-Cgil, Uilcom-Uil, Snalc, Ugl Terziario, Fisascat-Cisl ed Rlc durante la quale sarà presentato ai dipendenti il piano messo a punto per fermare la privatizzazione: un progetto alternativo che sarà poi discusso, sperano i rappresentanti dei lavoratori, con il Casinò ed il Comune di Venezia. L’assemblea si terrà in orario di lavoro, dalle ore 19,30 alle ore 21,30. L’assemblea confermerà l’astensione dal lavoro per sabato 10 marzo in vista del fatto che i sindacati ritengono ormai deteriorati i rapporti con la direzione aziendale che si è da sempre opposta ad ogni tipo di dialogo.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito