Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Casinò di Saint-Vincent: è strappo tra i sindacati

In: Casinò

13 agosto 2012 - 09:44


casinòvalee

(Jamma) Il vertice romano di martedì scorso tra Luca Frigerio, presidente della Federgioco e amministratore unico del Casinò di Saint-Vincent e il vice ministro al Welfare Michel Martone (a cui hanno partecipato anche i rappresentanti di Snalc e Savt e i parlamentari valdostani) ha provocato «uno strappo che lacera profondamente i rapporti tra le parti» e «le relazioni con Cgil, Cisl e Uil». Lo affermano il segretario della Cgil Valle d’Aosta Domenico Falcomatà e il segretario regionale Slc-Cgil, Vilma Gaillard.

«D’altronde – proseguono in vertici della Cgil valdostana – ciò che è accaduto conferma quanto, da tempo, affermiamo. E cioè che sulle dinamiche aziendali del casinò di Saint-Vincent la miopia dell’amministratore unico si sta rivelando in tutta la sua gravità anche quando si continua ad alimentare la divisione sindacale, riportando in auge rapporti privilegiati con due sindacati che pensavamo abbandonati».



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi