Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Termoli. Rapina alla sala Bingo, bottino 200mila euro

In: Bingo, Cronache

25 maggio 2012 - 10:47


bingo

Teramo. Sigilli per un’agenzia di scommesse illegale

 

(Jamma) Stavano sistemando i soldi e contando l’incasso della giornata quando un commando di sei persone armate fino ai denti ha fatto irruzione nel seminterrato della sala Bingo di Termoli. Per i tre dipendenti, due uomini e una donna, gli unici in quel momento ancora a lavoro nella struttura di via delle Acacie, sono iniziati attimi di terrore. 50 interminabili minuti, tanto è durata la rapina, in cui due di loro sono stati immobilizzati con fascette di plastica ai polsi e messi a terra in un angolo, sotto la minaccia costante di pistole e un fucile a pompa. Sei in tutto gli uomini appartenenti al commando, tutti con guanti e volto coperto da una calzamaglia. Hanno ripulito tutto, prendendo il contante presente in cassaforte e nei cassetti dell’ufficio di direzione, compreso l’incasso delle oltre 30 slot machine che si trovano nel seminterrato e che sono state svuotate una ad una. La banda aveva una ricetrasmittente con cui con molta probabilità si teneva in contatto con complici rimasti fuori a fare da palo. L’accento, a detta dei dipendenti del Bingo, era marcatamente pugliese. Sapevano come muoversi e dove si trovava la cassaforte. Una rapina da brividi, che secondo le prime stime ha fruttato 200mila euro di bottino. I malviventi sono fuggiti da una porta antipanico del seminterrato, allontanandosi dal Bingo, a quanto sembra, con un furgone nero. Erano le 3,50 del mattino quando è finito tutto ed è stata chiamata la polizia. La squadra mobile e il personale del commissariato di Termoli sono a lavoro su eventuali impronte lasciate e sui filmati delle telecamere di videosorveglianza per individuare i responsabili del colpo.

(Jamma) Stavano sistemando i soldi e contando l’incasso della giornata quando un commando di sei persone armate fino ai denti ha fatto irruzione nel seminterrato della sala Bingo di Termoli. Per i tre dipendenti, due uomini e una donna, gli unici in quel momento ancora a lavoro nella struttura di via delle Acacie, sono iniziati attimi di terrore. 50 interminabili minuti, tanto è durata la rapina, in cui due di loro sono stati immobilizzati con fascette di plastica ai polsi e messi a terra in un angolo, sotto la minaccia costante di pistole e un fucile a pompa. Sei in tutto gli uomini appartenenti al commando, tutti con guanti e volto coperto da una calzamaglia. Hanno ripulito tutto, prendendo il contante presente in cassaforte e nei cassetti dell’ufficio di direzione, compreso l’incasso delle oltre 30 slot machine che si trovano nel seminterrato e che sono state svuotate una ad una. La banda aveva una ricetrasmittente con cui con molta probabilità si teneva in contatto con complici rimasti fuori a fare da palo. L’accento, a detta dei dipendenti del Bingo, era marcatamente pugliese. Sapevano come muoversi e dove si trovava la cassaforte. Una rapina da brividi, che secondo le prime stime ha fruttato 200mila euro di bottino. I malviventi sono fuggiti da una porta antipanico del seminterrato, allontanandosi dal Bingo, a quanto sembra, con un furgone nero. Erano le 3,50 del mattino quando è finito tutto ed è stata chiamata la polizia. La squadra mobile e il personale del commissariato di Termoli sono a lavoro su eventuali impronte lasciate e sui filmati delle telecamere di videosorveglianza per individuare i responsabili del colpo.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito