Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

TAR Lazio, nulla di fatto per i ricorsi sul I Bando per il Bingo

In: Bingo

9 settembre 2014 - 10:43


sentenza_tar1

(Jamma) – Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda) si è pronunciato sui ricorsi contro il Ministero Finanze-Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato per l’annullamento della mancata ammissione alla gara per l’affidamento delle concessioni per la gestione delle sale destinate al gioco del bingo e sulla graduatoria delle concessioni per la gestione delle sale destinate al gioco del bingo.
I ricorsi sono stati giudicati decaduti, estinti perché trascorsi i termini stabiliti per esercitarli.

“Considerato che, entro il termine previsto dall’art. 1, comma 1, dell’allegato 3 del D.lgs. 2 luglio 2010 n. 104 (ovvero 180 gg. dal 16 settembre 2010, data di entrata in vigore del codice), non è stata presentata una nuova istanza di fissazione di udienza per il ricorso in esame, pendente da oltre cinque anni;
– che, in ragione di quanto sopra, il predetto ricorso, ai sensi della norma da ultimo citata, va dichiarato perento con decreto presidenziale, fermo restando la facoltà per la parte ricorrente di manifestare la persistenza dell’interesse alla decisione della controversia secondo le modalità previste dall’art. 1, comma 2, del citato allegato 3 del D.lgs 2 luglio 2010 n. 104;
P.Q.M.
lo dichiara perento.
Le spese di giudizio, ai sensi dell’art. 83 del D.lgs n. 104 del 2010, restano a carico della parte che le ha sopportate”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito