Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Piazza Mastai. I concessionari del bingo a confronto

In: Bingo

18 luglio 2012 - 11:28


asco1

(Jamma) – E’ iniziato il convegno dell’Ascob, Associazione Concessionari Bingo, presso il Palazzo dell’Informazione dell’ADN Kronos, Piazza Mastai di Roma.


Con Il “chiaro” e lo “scuro” si vuole affrontare le tematiche inerenti la Legge 231, antiriciclaggio, la tracciabilità e il sistema concessorio, le garanzie e gli obblighi del concessionario.


L’evento, aperto a tutti i concessionari di gioco lecito e a tutti gli interessati, è moderato da Marco Ludovico, giornalista de Il Sole 24ore e vede la partecipazione, oltre che del presidente ASCOB Salvatore Barbieri, del Col. CC. ris. Franco Fantozzi – Europol e attuale Direttore Sicurezza e Compliance Codere Italia, dell’avv. Maurizio Arena – coautore di “Giochi, scommesse ed antiriciclaggio”, dell’avv. Filippo Lattanzi – Avvocato amministrativista Studio Legale Associato LCA.

 

 

Salvatore Barbieri, presidente di Ascob, ha introdotto i lavori del convegno ricordando che il comparto del Bingo costituisce una realtà consolidata anche in virtù dell’importante numero di addetti impiegati: oltre 21.000. “Gli investimenti e l’impegno che i concessionari hanno garantito nel tempo sono un dato di fatto. Oggi il settore deve poter contare su norme chiare e soprattutto ‘stabili’. In tema di antiriciclaggio si può dimenticare che le disposizioni vigenti impongono ai concessionari del Bingo di essere da una parte oggetto di controlli, dall’altra loro stessi controllori. Il limite dei 1.000 euro per il pagamento in contanti introduce ulteriori obblighi. Per rispettare le regole dobbiamo sapere con certezza come muoverci. E questo per il momento la chiarezza non c’è. Senza considerare il fatto che in termini operativi questa limite risulta estremamente problematico per le sale bingo, così come ebbero modo di evidenziare già tempo fa i gestori delle case da gioco”.

Delle vere e proprie linee guida di tipo operativo in materia di antiriciclaggio, con riferimento specifico alle “ispezioni  antiriciclaggio presso gli intermediari e gli altri operatori sottoposti a vigilanza ispettiva…” , sono state presentate in un documento realizzato dal Dott. Franco Fantozzi, Direttore Sicurezza e Compliance, di  CODERE ITALIA che di seguito riportiamo:

 

modalità operative antiriciclaggio

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito