Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

‘Nel nome della legalità’: il workshop itinerante di Codere tocca Caserta

In: Aziende, Bingo

20 aprile 2012 - 09:36


RUTAmassimo1

(Jamma) Il primo degli incontri che affrontano il tema della legalità nel mondo del gioco, il 24 aprile a Caserta. Una tavola rotonda di confronto sul territorio a supporto della sicurezza e della legalità.

CODERE organizza la prima tappa del suo workshop itinerante “NEL NOME DELLA LEGALITA’” il prossimo martedì 24 aprile, presso la sala Riunioni Ept della Reggia di Caserta. Inizio dei lavori alle ore 10.30. Il tavolo di confronto vedrà protagonisti esponenti delle Istituzioni Regionali e Locali, degli Organi di Controllo, dell’AAMS, dei media e del mondo scientifico. Saranno presenti i sindaci di Caserta e Maddaloni, rappresentanti di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale e la testimonianza di Sofia Bianco, presidentessa di S.O.F.I.A. Onlus, associazione che opera, per supportare e risolvere situazioni di disagio, in tutta la regione Campania. Una parte importante questa del progetto IL GIOCO RESPONSABILE, voluto fortemente da Codere, per potenziare e meglio indirizzare l’azione in materia di lotta e prevenzione dei fenomeni di distorsione e per la promozione della sicurezza nel gioco, con particolare attenzione ai temi e alle specificità del casertano, per meglio tradursi in interventi concreti e a 360° su clienti, dipendenti e territorio stesso.

Moderatore dell’incontro il vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano.

Durante l’incontro saranno presentate le attività di Codere nell’ambito della promozione del Gioco Responsabile e il supporto portato dall’associazione Primo Consumo con l’attivazione del Numero Verde 800.185.453 per i giocatori a rischio, con la formazione mirata del personale e con l’assistenza ai giocatori in tutti gli ambienti di gioco, online compreso, di Codere.

 

Il Gruppo Codere

Codere è una multinazionale leader nel settore del gioco in Europa e America Latina, quotata in Borsa in Spagna e gestisce più di 54.600 terminali di gioco, 191 sale gioco, 813 sale di scommesse e partecipa alla gestione di 3 ippodromi, in Argentina, Brasile, Colombia, Spagna, Italia, Messico, Panama e Uruguay, e, avendo acquisito le licenze necessarie, esercita in Italia il gioco on line.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito