Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Lottomatica. Approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2011, utile netto per 51,66 milioni. Nominato nuovo consigliere Donatella Busso

In: Aziende

9 maggio 2012 - 10:01


lottomatica

L’Assemblea ordinaria degli azionisti di Lottomatica Group S.p.A., riunitasi oggi sotto la presidenza di Lorenzo Pellicioli, ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2011, nonché la proposta di distribuzione di un dividendo unitario di €0,71,

per un totale di €122,2 milioni, che verrà messo in pagamento il prossimo 24 maggio 2012, con data di stacco della cedola n. 8 fissata il 21 maggio 2012. Lottomatica Group ha inoltre presentato agli azionisti il bilancio consolidato e la relazione sulla corporate governance al 31 dicembre 2011.

 

Principali dati economici 2011 e distribuzione del dividendo

La capogruppo Lottomatica Group S.p.A ha realizzato nel 2011 un utile netto di €51,66 milioni rispetto a €72,88 milioni del 2010. Il totale delle passività e del patrimonio netto nel 2011 è stato pari a €5.143,69 milioni rispetto a €5.193,27 milioni del 2010. Le disponibilità liquide e mezzi equivalenti a fine 2011 erano di €15,3 milioni rispetto a €33,6 milioni nel 2010.

L’Assemblea degli azionisti ha approvato la proposta formulata dal Consiglio di Amministrazione di destinare al completamento della riserva legale una quota del predetto utile netto, e di distribuire agli azionisti, sotto forma di dividendo ordinario, i residui €51,63 milioni del predetto utile unitamente a €70,58 milioni relativi ad utili pregressi non distribuiti.

Nomina di un nuovo consigliere di amministrazione

L’Assemblea ordinaria degli azionisti, in seguito alle dimissioni, con effetto da oggi, di Severino Salvemini, ha nominato Donatella Busso nuovo consigliere di amministrazione, su proposta dell’azionista di maggioranza De Agostini S.p.A.. Donatella Busso ha attestato il possesso dei requisiti di indipendenza previsti dall’art. 148, paragrafo 3, del Testo Unico della Finanza e dal Codice di Autodisciplina promosso da Borsa Italiana S.p.A.. Pertanto tre Consiglieri su nove complessivi si qualificano come indipendenti ai sensi di legge e del suddetto Codice.

 

Nuovo piano di acquisto e disposizione di azioni proprie, relazione sulla remunerazione e nuovi piani di incentivazione su base azionaria

L’Assemblea ordinaria degli azionisti ha inoltre approvato un piano di acquisto e disposizione di azioni proprie che consente al Consiglio di Amministrazione di acquistare, in una o più volte, il numero massimo di azioni ordinarie della Società consentito dalla legge, pari al 20% del capitale sociale. La Società non intende acquistare nell’immediato azioni proprie.

L’Assemblea ha anche esaminato la relazione sulla remunerazione della Società, deliberando favorevolmente sulla prima sezione della stessa, recante la politica di remunerazione nel 2012 per i componenti del Consiglio di Amministrazione e per il Direttore Generale della Società, nonché per gli altri dirigenti con responsabilità strategiche. L’Assemblea ha anche approvato il piano di attribuzione di azioni 2012–2016 e il piano di attribuzione di opzioni 2012-2018, entrambi riservati a dipendenti della Società e/o di sue controllate.

 

Ricavi +11% e EBITDA +10% rispetto al 1° trimestre 2011. Indebitamento netto a €2,65 miliardi rispetto a €2,74 miliardi del 31 dicembre 2011, grazie alla forte generazione di cassa

Lottomatica Group: confronto dei risultati relativi al primo trimestre 2012

Conto economico consolidato (€/M) 1Q 2012 1Q 2011 Diff. %
Ricavi 780,3 702,1 11,1
EBITDA 280,4 255,9 9,6
Utile operativo 169,5 152,7 11,1
Utile netto (Perdita) di pertinenza del Gruppo 57,6 21,9 163,0

 

 

 

 

L’EBITDA è dato principalmente dalla somma dell’utile operativo, degli accantonamenti, degli ammortamenti e impairment. L’EBITDA è considerato un indicatore alternativo di performance ma non è definito come tale in base agli International Financial Reporting Standards (“IFRS”): può quindi non tenere conto dei requisiti disposti dagli IFRS relativi alla rilevazione, valutazione e presentazione degli importi. Si ritiene che l’EBITDA sia utile nello spiegare i movimenti delle performance operative e fornisca utili informazioni sulla capacità di gestione dell’indebitamento ed è comunemente utilizzato dagli analisti e investitori del settore del gioco. L’EBITDA non deve essere considerato alternativo al risultato operativo come indicatore di performance o al rendiconto finanziario come misura della liquidità. L’EBITDA potrebbe non essere comparabile con i medesimi indicatori utilizzati da altre società.

 

 

 

Il consiglio di amministrazione di Lottomatica Group S.p.A., presieduto da Lorenzo Pellicioli, ha approvato oggi il resoconto intermedio di gestione relativo al primo trimestre chiuso il 31 marzo 2012.

 

Marco Sala, Amministratore Delegato di Lottomatica Group, ha dichiarato: “Lottomatica Group ha avuto un trimestre  record  e continuiamo a beneficiare del trend positivo avviato nel 2011. Ma soprattutto siamo incoraggiati nel riscontrare che le fonti della crescita del Gruppo si stanno diversificando e riequilibrando rispetto ai diversi segmenti di business e le aree geografiche in cui operiamo. In Italia gli apparecchi da intrattenimento e i prodotti interactive stanno contribuendo in maniera significativa alla crescita mentre i ricavi same store di GTECH stanno superando le aspettative grazie agli ottimi risultati ottenuti negli Stati Uniti e in altri paesi. Inoltre rileviamo un maggiore interesse di numerosi Stati riguardo alla possibilità di introdurre innovazioni e privatizzare la gestione delle lotterie”.

 

“Il primo trimestre del 2012 è stato, fino ad oggi, il miglior trimestre in assoluto per il Gruppo in termini di EBITDA e di utile operativo”, ha dichiarato Alberto Fornaro, CFO di Lottomatica Group. “Tenuto conto del picco di raccolta dovuto all’effetto-jackpot, del solido andamento delle vendite di instant ticket negli Stati Uniti, nonché della ulteriore crescita degli apparecchi da intrattenimento in Italia, siamo fiduciosi di poter raggiungere gli obiettivi stabiliti per il 2012. Ci aspettiamo inoltre di raggiungere l’obiettivo di indebitamento finanziario netto che ci siamo prefissati per quest’anno. La significativa generazione di cassa del primo trimestre finanzierà, in parte, il fabbisogno del secondo trimestre per il pagamento dei dividendi agli azionisti e ai soci di minoranza del Gratta e Vinci, nonché gli importanti esborsi per le scadenze fiscali previsti nel secondo e terzo trimestre”.

 

Nel primo trimestre chiuso il 31 marzo del 2012, Lottomatica Group ha registrato una crescita dei ricavi in tutti i segmenti di business, in particolare GTECH. I Ricavi sono aumentati dell’11,1% attestandosi a €780,3 milioni rispetto ai €702,1 milioni del primo trimestre 2011. I ricavi da servizi sono stati pari a €737,8 milioni, segnando un incremento del 9,2% mentre le vendite di prodotti hanno raggiunto €42,5 milioni rispetto a €26,6 milioni. La crescita dei ricavi è stata sostenuta dal forte contributo dei jackpot rispetto allo scorso anno, dalla vendita delle lotterie istantanea in California, Illinois e Texas e dagli apparecchi da intrattenimento in Italia.

 

L’EBITDA è stato pari a €280,4 milioni, registrando un incremento del 9,6% rispetto ai €255,9 milioni del primo trimestre dell’anno scorso.  L’aumento dell’EBITDA è dovuto principalmente ai maggiori ricavi e proventi di GTECH e degli apparecchi da intrattenimento in Italia, e al recupero, non ripetibile, di €4,5 milioni relativi a un investimento all’estero.

 

L’utile operativo nel primo trimestre del 2012 è stato di €169,5 milioni, in aumento dell’11,1% rispetto ai €152,7 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso.

 

L’utile prima delle imposte è stato di €123,9 milioni, in crescita del 67,0% rispetto al primo trimestre dell’anno scorso quando si registrarono perdite non realizzate su cambi per €34,5 milioni, dovute principalmente al debito GTECH denominato in euro.

 

L’utile netto di pertinenza del Gruppo è aumentato del 163,0% attestandosi a €57,6 milioni rispetto ai €21,9 milioni registrati l’anno scorso.

 

Il flusso di cassa netto da Attività Operative è stato di €185,3 milioni rispetto ai €205,5 milioni del primo trimestre del 2011.

 

Gli Investimenti sono stati pari a €52,4 milioni, in diminuzione rispetto ai €107,2 milioni nel 2011. Gli esborsi in Italia sono stati sostenuti soprattutto dal proseguimento degli investimenti sul mercato degli apparecchi da intrattenimento, mentre per GTECH sono soprattutto consistiti  in investimenti di mantenimento su vari progetti.

 

Al 31 marzo 2012 il Patrimonio netto consolidato ammontava a €2,59 miliardi e la Posizione Finanziaria Netta (PFN) del Gruppo era pari a €2,65 miliardi, rispetto ai €2,74 miliardi al 31 dicembre del 2011.

Ricavi per segmento

Ricavi del Gruppo (€/M) 1Q 2012 1Q 2011 Variazione Diff. %
Attività italiane 481,8 459,9 21,9 4,8
GTECH Lottery 237,5 189,5 48,0 25,3
SPIELO International* 69,2 67,9 1,3 2,0
Subtotale 788,5 717,3 71,2 9,9
Eliminazioni/altre partite (8,2) (15,2) 7,0 46,0
Totale 780,3 702,1 78,2 11,1

Nota*: SPIELO International include GTECH G2 dopo l’integrazione dei due segmenti di attività.

 

 

Attività italiane

I ricavi totali delle Attività italiane sono aumentati del 4,8% attestandosi a €481,8 milioni rispetto a €459,9 milioni del primo trimestre del 2011, nonostante il difficile contesto economico. L’incremento di €21,9 milioni è stato dovuto ai maggiori ricavi realizzati dagli apparecchi da intrattenimento e dall’Interactive e parzialmente controbilanciato dai minori ricavi derivanti dal Lotto (attribuibili a una minore incidenza dei numeri ritardatari) e dalle lotterie istantanee, nonché dal maggiore payout delle scommesse sportive.

 

Per quanto riguarda gli apparecchi da intrattenimento, la raccolta è stata di €3,16 miliardi nel primo trimestre del2012, inaumento del 35,4% rispetto al primo trimestre del 2011, mentre i ricavi sono stati di €169,3 milioni, segnando un incremento del 22,1% rispetto ai €136,3 milioni del primo trimestre dell’anno scorso, al netto dell’aumento del prelievo fiscale sulle VLT al 4% rispetto al 2% dell’anno scorso. L’aumento dei ricavi è attribuibile alle VLT che hanno generato €823,0 milioni di raccolta aggiuntiva rispetto al primo trimestre del 2011, al lordo dei crediti rigiocati.

 

La raccolta delle lotterie istantanee è stata di circa €2,62 miliardi rispetto ai €2,73 miliardi del primo trimestre dell’anno scorso. La riduzione del 4% è in parte attribuibile ai problemi causati dalle condizioni meteorologiche e agli scioperi dei trasporti verificatisi lo scorso febbraio. A marzo dello scorso anno il Gratta e Vinci aveva registrato il record di raccolta grazie al lancio del biglietto da €20 introdotto su base permanente nel corso del primo trimestre.

Nel primo trimestre del 2012 sono stati introdotti nuovi biglietti da €3, €5 e €10 e sono stati venduti circa 570 milioni di biglietti con un prezzo medio di €4,59.

 

La raccolta del Lotto è stata di €1,57 miliardi rispetto a €1,75 miliardi del primo trimestre dell’anno scorso quando si verificò un’alta incidenza di numeri ritardatari che non si è ripetuta nel primo trimestre di quest’anno. Escludendo l’effetto dovuto ai numeri ritardatari, l’andamento della raccolta è stato positivo grazie al 10eLotto.

 

La raccolta del settore Interactive è stata pari a €589,9 milioni, rispetto a €117,4 milioni del primo trimestre del2011, increscita di oltre il 400%. Tale incremento è dovuto principalmente al lancio di nuovi prodotti tra cui il Poker Cash e i giochi da Casino, introdotti nella seconda metà del 2011.

 

La raccolta da scommesse sportive in Italia, inclusi i pool game, ha totalizzato €250,4 milioni rispetto a €296,5 milioni del primo trimestre dell’anno scorso.

 

 

GTECH Lottery

Nel primo trimestre del 2012 i ricavi totali del settore lotterie di GTECH sono aumentati del 25,3%, attestandosi a €237,5 milioni rispetto ai €189,5 milioni del primo trimestre 2011. I ricavi GTECH da contratti esistenti (same store revenues) sono aumentati di circa il 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, grazie a una più alta incidenza dei jackpot negli Stati Uniti  e all’aumento delle vendite delle lotterie istantanee in diversi Stati, tra cui California, Illinois e Texas.  Inoltre, la raccolta della lotteria del cliente di GTECH nella Repubblica Ceca sta tornando a livelli normali, dopo il calo seguito alla bancarotta dell’anno scorso.

 

Nel corso del primo trimestre del 2012 GTECH ha anche beneficiato del più grande jackpot multi- stato di tutti i tempi di $656 milioni. Oltre la metà delle 44 giurisdizioni che offrono il gioco inter-statale Mega Millions sono clienti di GTECH.

Inoltre dal 15 gennaio di quest’anno il consorzio Powerball ha avviato la vendita dei biglietti da $2. I primi risultati sono incoraggianti ed è previsto che sostengano ulteriormente la crescita futura dei clienti di GTECH.

Grazie alla gestione di Northstar Lottery Group, la vendita delle lotterie istantanee in Illinois è cresciuta del 41,1% rispetto al primo trimestre del 2011. Anche le vendite online in Illinois sono cresciute del 21,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per continuare ad espandere la base dei rivenditori, Illinois Lottery ha assegnato 1.538 nuove autorizzazioni ad altrettanti punti vendita nel corso del trimestre. Il 25 marzo la Lotteria ha anche avviato la vendita via internet dei biglietti e dopo le prime settimane di operatività i risultati preliminari sono incoraggianti.

 

 

SPIELO International

Nel corso del trimestre Lottomatica Group ha integrato il segmento di business GTECH G2 in SPIELO International. Con la convergenza tra gioco fisico e gioco interactive, SPIELO International intende fare leva sulle proprie risorse per proporre ai clienti contenuti che migliorino l’esperienza di gioco, offrano una maggiore reattività e siano più innovativi. L’unione di queste due realtà sarà inoltre in grado di fornire, sia agli operatori che ai giocatori, un’offerta integrata di prodotti attraverso i differenti canali di distribuzione.

 

Nel primo trimestre i ricavi di SPIELO International sono aumentati del 2,0% toccando i €69,2 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. L’incremento è stato sostenuto dai maggiori ricavi da servizi generati sul mercato statunitense attraverso il modello del participation market. Nel corso del trimestre SPIELO International ha anche ottenuto una licenza di produzione per il programma di videolottery (VGT) in Illinois e ha continuato a lavorare con i clienti della lotteria canadese per finalizzare gli accordi per la sostituzione dei sistemi centrali e delle VLT. Ha inoltre continuato a installare le proprie VLT in Italia dove, a regime, potrà contare su un totale di 14.850 videolottery installate, pari al 26% degli apparecchi autorizzati su tale mercato.

 

Nel corso del trimestre, la divisione G2 di SPIELO si è assicurata 12 nuovi clienti nel mercato Interactive spagnolo da poco regolamentato e ha lanciato con successo prodotti con cinque nuovi partner nel mercato danese, anch’esso regolamentato di recente. Nel corso del trimestre inoltre, Manitoba Lotteries Corporation è entrata nel Canadian Poker Network, mentre in Sudafrica  G2 ha lanciato Margin Maker grazie alla partnership con Stan James.

 

 

 

Informazioni aggiuntive

 

Il Consiglio di Amministrazione ha completato l’iter autorizzativo del piano di acquisto e disposizione di azioni proprie, approvato in data odierna dall’Assemblea ordinaria degli Azionisti. Il piano consente di acquistare, in una o più volte, il numero massimo di azioni ordinarie della Società consentito dalla legge, pari al 20% del capitale sociale della stessa, secondo i termini e le condizioni approvati dall’Assemblea. L’autorizzazione ad effettuare gli acquisti di azioni proprie è prevista per la durata massima consentita dalla legge, ovvero 18 mesi, mentre l’autorizzazione a disporre delle azioni acquistate è prevista senza limiti temporali. Ad oggi non risulta che la Società e le sue controllate detengano azioni proprie né che il Consiglio di Amministrazione intenda acquistare nell’immediato azioni proprie.

 

Inoltre, il Consiglio di Amministrazione ha nominato:

Il nuovo Amministratore della Società Donatella Busso quale nuovo membro del  Comitato per il Controllo Interno, a seguito delle dimissioni di Severino Salvemini da tutte le cariche ricoperte nella Società;

Alberto Dessy Presidente del Comitato per il Controllo Interno e Presidente dell’Organismo di Vigilanza, istituito ai sensi del d.lgs 231/2001, a seguito delle dimissioni di Severino Salvemini.

 

Il Consiglio di Amministrazione ha infine verificato la sussistenza in capo a Donatella Busso, Alberto Dessy e Gianmario Tondato da Ruos dei requisiti di indipendenza prescritti dalla legge nonché dal Codice di Autodisciplina promosso da Borsa Italiana S.p.A.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito