Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

CODERE. Nel I trimestre 2015 fatturato in aumento del 20%. Ricavi in crescita anche sul mercato italiano

In: Aziende

14 maggio 2015 - 10:56


codereobl

(Jamma) – Il Gruppo Codere, multinazionale spagnola nel settore del gioco privato quotata in borsa in Spagna, ha annunciato oggi i risultati consolidati relativi al primo trimestre del 2015. Il fatturato ha raggiunto € 396,8MM, un incremento del 20% rispetto allo stesso periodo del 2014, principalmente per effetto dei maggiori ricavi in ​​Argentina, per l’apprezzamento del peso argentino nei confronti dell’euro coniugato con l’inflazione in valuta locale (in Messico), e per l’apprezzamento della sua moneta e dei maggiori ricavi a Panama e in Italia.

 

L’EBITDA (margine operativo lordo adjusted) Q1 2015 ha raggiunto € 69,9MM, il 45% in più rispetto al 1 ° trimestre 2014, battendo le previsioni della società (€ 58-61MM). L’EBITDA rettificato non include i costi del processo di ristrutturazione finanziaria. La società ha migliorato il margine EBITDA adjusted, raggiungendo il 17,6% nel 1 ° trimestre 2015, 2,9 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo del 2014, a seguito di un miglioramento dei margini nei mercati chiave attraverso progetti di miglioramento ed efficienza sviluppati negli ultimi due anni, frenati in parte da tassi più elevati in Italia. Il risultato di questi miglioramenti e gli sviluppi sul tasso di cambio, hanno portato l’EBIT a fine Q1 2015 a raggiungere € 33,7MM, rispetto ai € 13,5MM nel Q1 2014.

 

L’utile netto del Gruppo colpito dalla ristrutturazione della società e dei suoi oneri accessori, ha registrato una perdita di € 35,7MM nel 1 ° trimestre 2015, superiore del 30% rispetto al Q1 2014. Gli utili del risultato di gestione sono stati compensati dalle perdite finanziarie sui cambi. In questo contesto di ristrutturazione, alla fine del 1 ° trimestre 2015 gli investimenti sono stati pari a € 10,5MM, 8,2MM € che corrispondono alla manutenzione e € 2,3MM per la crescita.

 

In relazione al processo di ristrutturazione finanziaria di Codere, sia la società che i suoi creditori continuano a lavorare per attuare il “Lock up Agreement”.

 

In Argentina, le vendite alla fine del 1 ° trimestre 2015 hanno raggiunto € 158,1MM, 37% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, dovuto ai maggiori ricavi medi giornalieri per macchina in valuta locale (23%), grazie principalmente all’inflazione in valuta locale e l’apprezzamento del peso argentino nei confronti dell’euro (7%). Il margine operativo lordo ha raggiunto € accumulato 34,7MM, il 58% in più rispetto al 1 ° trimestre 2014 catalizzato da una forte crescita in valuta locale. Il margine EBITDA per il Q1 2015 è aumentato al 21,9% contro il 18,9% registrato nel 1 ° trimestre 2014.

 

Il Messico, guidato da un quadro macroeconomico favorevole del Paese, ha aumentato i suoi ricavi del 16% nel 1 ° trimestre 2015 rispetto al 1 ° trimestre 2014, sia per l’aumento della media giornaliera per macchina per l’aumento del flusso di clienti nelle sale che per l’apprezzamento del peso messicano. Il margine operativo lordo è aumentato del 58% a € 24,6MM sia per le maggiori entrate che per le spese di contenimento e per migliorare l’efficienza aziendale. Q1 2015 EBITDA margine sale al 27,1%, contro il 19,9% registrato nel 1 ° trimestre 2014.

 

In Italia, i ricavi sono aumentati del 7% nel 1 ° trimestre 2015, con un incremento di € 4,4 millimetri rispetto al 1 ° trimestre 2014, a causa della crescita della media giornaliera per macchina – sia VLT (12%) che AWP (4%) – e per l’incremento delle VLT installate con un +8%. Tuttavia l’EBITDA è sceso fino a € 5,4MM, per effetto della nuova tassa imposta dal governo per il settore, che è solo in parte compensata dalla crescita dei ricavi precedentemente discussi e di fatto dai miglioramenti operativi.

 

In Spagna, i ricavi del 1 ° trimestre 2015 sono aumentate del 0,3% a € 37,6MM. L’incremento dei ricavi deriva dalle scommesse sportive che compensano il calo di attività delle macchine tradizionali. In questo periodo è stato ridotto dell’8% il parco macchine da gioco, mentre i ricavi medi giornalieri per lo stesso sono cresciuti dell’1,5%. I punti vendita di scommesse sportive sono aumentati del 12% (1.633). L’EBITDA nel periodo di riferimento ha avuto un miglioramento di € 1,2MM rispetto al Q1 2014, grazie in gran parte alle misure di risparmio attuate. Il margine EBITDA si è attestato al 14,6%, con un miglioramento di 3,1 punti sopra il margine ottenuto nello stesso periodo del 2014.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito