Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Slot e i ritardi nella manutenzione delle schede. Si chiedono chiarimenti alle aziende

In: Apparecchi Intrattenimento, Associazioni

26 ottobre 2012 - 11:59


schedegioco
Prato. Denunciati 22 cinesi per gioco d’azzardo

 

 

(Jamma) Tempi di attesa troppo lunghi per i proprietari di apparecchi da intrattenimento che inviano le schede di gioco alle aziende costruttrici per interventi di manutenzione. Un problemi di cui ora si fa carico anche Sapar, associazione dei gestori. “A seguito delle segnalazioni, pervenute presso gli uffici della Segreteria Nazionale- si legge in una nota- riguardanti il fatto che alcune aziende di produzione di schede di gioco hanno tempistiche eccessivamente lunghe nell’effettuare le attività di manutenzione richieste dai gestori, l’Associazione è intervenuta inviando una propria nota alle aziende interessate, invitandole a fornire dei chiarimenti in merito, tenendo soprattutto presente che – come disposto dall’art. 1 comma 72 della Legge 220/2010 – il nulla osta di esercizio decade nel caso in cui l’apparecchio o la scheda risulti essere in stato di manutenzione per 90 giorni anche non continuativi, nell’arco dell’anno solare.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito