Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Rinnovo iscrizioni all’elenco Ries, As.Tro: “Nessuna proroga, ma a breve un importante chiarimento dell’amministrazione”

In: Apparecchi Intrattenimento, Associazioni

28 maggio 2015 - 15:21


online-slots

(Jamma) – “A seguito dell’incontro avvenuto ieri presso l’ADM, tra l’Agenzia e le Associazioni di categoria, è emersa la impossibilità di ottenere una proroga dei termini per il rinnovo dell’iscrizione all’elenco RIES tramite la procedura telematica. In particolare, si è altresì confermata l’inutilizzabilità della procedura cartacea se non per le “nuove iscrizioni”, ovvero soggetti che nel 2014 non risultavano iscritti” riporta in una nota As.Tro.

 

“La situazione relativa all’andamento delle credenziali rilasciate, e delle procedure positivamente concluse per via telematica, ha comunque evidenziato un dato di criticità. Le 64.000 credenziali censite alla data di ieri, infatti, denotano un “gap” tra il numero dei punti vendita già operativi e quelli candidati a esserlo anche per il futuro. Particolare apprensione, poi, ha suscitato la causa di alcune “oggettive impossibilità” a perfezionare il rinnovo, quale il conferimento dell’incombente (da parte dei punti vendita) ad alcuni Enti territoriali, rivelatisi poi incapaci di processare le procedure entro il 31 maggio 2015” prosegue As.Tro.

 

“L’A.D.M. ha comunque tenuto a precisare un dato di parziale rettifica dell’originaria funzionalità del sistema telematico, la quale, si rammenta, prevede ancora ad oggi l’automatica cancellazione dall’elenco di tutti i “soggetti già iscritti e non rinnovanti entro il 31 maggio 2015”. Secondo quanto illustrato dai preposti dirigenti, infatti, “il sistema” non opererebbe l’immediata cancellazione dei “non rinnovanti al 31 maggio 2015”, necessitando di un tempo tecnico per rendere non più visibili i nominativi che al 31 maggio 2015 non sono riusciti a perfezionare il rinnovo telematico. Sino al 30 giugno 2015, infatti, la “visibilità” dei soggetti dovrebbe permanere. In virtù dell’effetto “giuridico” che deriva dalla perdurante “visibilità”, ovvero la possibilità di evitare – per le RETI – l’annullamento dei rapporti in essere, con blocco conseguente della raccolta di gioco, dovrebbe conseguire “implicitamente” una possibilità: quella di “salvare” la continuità di esercizio anche dei congegni installati presso punti vendita “ritardatari” rispetto al termine del 31 maggio, ma che entro il 30 giugno 2015 dovessero riuscire a perfezionare la procedura telematica di nuova iscrizione. Se tale eventualità verrà confermata dall’annunciata comunicazione operativa dell’A.D.M., il codice Ries abbinato dal sistema al soggetto risulterebbe lo stesso di quello già posseduto, salvando così la legittimità della continuità di esercizio dei congegni e di raccolta di gioco. Dal primo luglio 2015, invece, l’elenco 2015 (e quindi i soggetti ivi iscritti) sarà l’unico “visibile” sul sito dell’Amministrazione, ciò comportando la sanzionabilità di ogni rapporto intrattenuto con soggetti non censiti al RIES”.

 

AS.TRO, pertanto, sollecita i gestori a indirizzare i punti vendita serviti verso l’opzione di acquisto del KIT firma digitale di più spedita acquisizione e installazione, segnalando agli esercenti che il legittimo affidamento riposto presso Enti che abbiamo preso in carico la pratica non esonera da responsabilità in caso di ritardi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito