Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Il gioco pubblico va all’università: il 27 ed il 28 novembre convegno a Salerno su “analisi multidisciplinari e profili evolutivi del gioco”

In: Associazioni

25 novembre 2014 - 14:13


immagine_giochi

(Jamma) – Moltissime le adesioni al convegno “Ludi Universum” Il gioco pubblico: analisi multidisciplinari e profili evolutivi che si svolgerà il 27 e 28 novembre 2014 presso l’Università degli Studi di Salerno.

Il coinvolgimento di molti esperti del settore e di tanti studiosi che si sono cimentati nell’analisi di questo fenomeno ha fatto si che l’attrattiva fosse tanto alta quanto è alto il tasso dei consensi all’evento. E’ attesa anche una grande partecipazione da parte degli studenti che interverranno all’evento promosso dall’Osservatorio Internazionale sul Gioco e dall’Università di Salerno (Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione) e che vede coinvolti diversi interlocutori che si alterneranno durante le due giornate, tra cui l’Istituto di Studi Politici “S. PioV”, la Snai, la Federazione Italiana Tabaccai, il Sindacato Totoricevitori Sportivi, la Fondazione Unigioco, la Federazione Nazionale Gioco Pubblico e l’Agimeg.

Il convegno avrà inizio alle 15:00 del 27 novembre con i saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Salerno, Prof. Aurelio Tommasetti, del Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione, Prof. Annibale Elia e del Dott. Giovanni Imbucci, del Direttivo dell’Osservatorio Internazionale sul Gioco. A seguire, con inizio alle 15:30, si apriranno le sessioni di lavoro alle quali prenderanno parte numerosi studiosi e operatori del mondo del gioco pubblico. A moderare la discussione cui partecipano Enrico Finzi di Astraricerche (Ludopatia: miti e realtà) e Giovanni Assereto, docente all’Università di Genova (Alle origini della “magica cinquina”. Nascita e sviluppo del lotto all’uso di Genova), sarà Vittorio Dini, docente dell’Università di Salerno. Durante la giornata di venerdì 28, nella quale ci sarà una sessione espressamente dedicata ai giochi, a moderare gli interventi che inizieranno alle 9:00 sarà Fabio Felici, giornalista e Direttore di Agimeg, seguirà Giorgio Sandi, Presidente Snai, con un intervento dal titolo: “Gli inganni del politicamente corretto nel mondo del gioco legale”. Subito dopo interverranno Barbara Toxiri, Direttore centrale politiche sindacali Federazione Italiana Tabaccai con “La disciplina dei giochi pubblici: una riserva statale tra norme locali e giustizia schizofrenica”, Giorgio Pastorino, Presidente nazionale STS, che interverrà sull’argomento “Da giocatore a trader. Viaggio tra totocalcio, scommesse e betting exchange” per finire con Ezio Filippone, Presidente Federazione Italiana Gioco pubblico, con un approfondimento sul tema “Delega fiscale: art. 14 si riscrivono le regole del gioco”.

Conclusa la sessione dedicata ai giochi, si terrà la tavola rotonda con i vincitori del “Premio Giuseppe Imbucci – Anno 2014”, al termine della quale avrà luogo la cerimonia di consegna dei riconoscimenti che sarà introdotta e coordinata da Camillo Brezzi, dell’Università degli Studi Siena-Arezzo, e alla quale parteciperanno Daniele Vespa della Ricevitoria Santa Rita (TO), Aldo Agosti, Storico contemporaneista, Stefano Pivato, Storico contemporaneista, Sergio Zaninelli, Storico economico, gli artisti Peppe Barra e Federico Salvatore, Mariagrazia Di Gregorio della Sez. Ricerca. Durante la cerimonia, l’attore Gino Cogliandro reciterà alcune letture sul gioco. Giunto alla sua sesta edizione, il “Premio Giuseppe Imbucci” è promosso dall’Osservatorio Internazionale sul Gioco e si articola in due sezioni: ricerca e riconoscimento; la prima è rivolta ad autori di opere storiche pubblicate nel 2013, la seconda individua sia esponenti di rilievo che si sono distinti per impegno culturale e sociale, sia operatori del mondo del gioco pubblico particolarmente impegnati nella promozione e difesa del “gioco ludico”. Viste le personalità che negli anni sono state insignite del premio e per l’autorevole riconoscimento che la Presidenza della Repubblica annualmente riconosce a questa iniziativa, esso rappresenta uno degli appuntamenti più importanti e apprezzati nel mondo scientifico e accademico. Per l’accredito è, ancora, possibile contattare la segreteria organizzativa ai seguenti indirizzi e-mail: osservatoriogioco@unisa.it e redazioneagimeg.it.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito