Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Giovedì 28 Gennaio. Fissata la data per la manifestazione AGCAI

In: Associazioni

15 gennaio 2016 - 18:39


portapia1

(Jamma) – “Non protestare di fronte a questa giustizia, con uno Stato che progetta a tavolino la nostra scomparsa, è impensabile. E’ nostro diritto protestare, bisognava farlo già molto tempo fa ed è impensabile non iniziare a farlo ora e continuare in futuro ogni volta che il comparto sarà ingiustamente pregiudicato”. Questa è l’unica certezza degli operatori che hanno partecipato alle riunioni tenute in tutta Italia dall’Associazione AGCAI, da ultimo proprio nella Capitale dove i partecipanti hanno dimostrato una totale adesione all’iniziativa.

Finalmente ad AGCAI è stata assegnata una data ufficiale, disponibile non prima di:

Giovedì 28 Gennaio. Raduno in Via Nomentana 99, nei pressi di Porta Pia, ore 11.00.

Ciò che si prefigge la manifestazione è di aprire un tavolo di confronto urgente con il Governo al fine di:

– bloccare le assurde modalità previste per l’aumento del PREU.

– ottenere un riconoscimento dei diritti che abbiamo acquisito con i nulla osta di distribuzione e di messa in esercizio, che significa poter svolgere l’attività di gestore da libero imprenditore così come è stato fino ad ora. Il diritto acquisito del nulla osta d’esercizio deve rimanere in capo ai gestori e di conseguenza anche il 70% dei diritti per i nuovi apparecchi (per i quali lotteremo affinché non siano di tipo VLT).

– reagire all’assurda richiesta del Governo che vuole obbligarci ad investire per l’aggiornamento istantaneo di tutti gli apparecchi, danneggiandoci ulteriormente prima di farci chiudere definitivamente a partire dal 2017 con l’invasione delle Mini-Vlt.

“Ribadiamo – precisano dall’associazione – che AGCAI è CONTRO il gioco d’azzardo e di conseguenza contrario alla diffusione delle mini VLT che velocizzano i tempi di giocata. Al contrario, il Governo con l’introduzione di macchine di tipo VLT, con lettore di banconote in entrata e ticket in uscita, non farebbe altro che velocizzare i tempi di giocata, aumentando la perdita oraria e quella giornaliera conseguibile dai giocatori, con tremendi effetti sul gioco patologico.

MANIFESTARE A ROMA IL 28 GENNAIO SIGNIFICA QUINDI MANIFESTARE PER DAR VOCE NON SOLO AI PROPRI DIRITTI, MA ANCHE ALL’INTERESSE GENERALE, ALLA SALUTE PUBBLICA, CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO DELLE VLT E MINI VLT E CONTRO L’ARTICOLO 88 CHE VUOLE TRASFORMARE I BAR IN PICCOLE SALE DA GIOCO D’AZZARDO!”

Commenta su Facebook


Realizzazione sito