Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Contrasto alle combine. Si festeggia il primo anno di attivazione del programma di educazione alle scommesse

In: Associazioni, Mercato, Scommesse, Sport

26 aprile 2012 - 12:13


calcio

Cina. Scommesse sportive. Severe sanzioni da parte del regime

 

(Jamma) Le associazioni di categoria del gioco, la Rga, la Essa, la Egba insieme con Eu Athletes e la Federazione dei giocatori professionisti celebra oggi il primo anniversario della costituzione del programma sull’educazione alle scommesse sportive.

Le associazioni richiamano il mondo dello sport ad inserirsi nella discussione sull’insieme dei principi da concordare al programma di educazione all’integrità delle scommesse sportive che deve essere adattato alle esigenza locali. Negli ultimi 12 mesi i programmi di educazione allo sport degli Atleti Eu e della Federazione dei giocatori professionisti ha abbracciato ben 6 nazioni europee, tra cui Inghilterra, Francia, Germania e Spagna, 7 sport, calcio incluso, e raggiunto 9200 atleti. Questa campagna, con un codice comune di condotta, usa ex atleti per andare negli spogliatoi e cercare di rendere i giocatori consapevoli dei pericoli della corruzione presenti nello sport, cercando di educarli su come comportarsi e sulle conseguenze possibili.

Walter Palmer, segretario generale degli Eu Athletes che gestisce il programma di educazione dei giocatori insieme ad Essa e ad Egba, ha coinvolto nel progetto fino ad oggi più di 2700 atleti. “Le nostre visite – ha detto Palmer – mostrano come ci sia ancora una sostanziale ignoranza in materia da parte dei giocatori sulle norme locali relativa alle scommesse sportive. E’ responsabilità di tutti gli organizzatori dello sport educare i giocatori e spingere verso il rispetto dei principi base del buon governo. Un unico codice di condotta per tutti gli atleti delle diverse discipline sportive sarebbe indubbiamente un importante passo in avanti, anche se la specificità delle varie discipline locali vanno prese in seria considerazione”.

Sigrid Ligné, segretario generale dell’EGBA ha affermato che “la prevenzione delle partite truccate è la priorità per l’industria europea delle scommesse sportive con regolare licenza. Siamo lieti di vedere che le autorità sportive stanno seguendo la nostra orma con gli atleti dell’Unione europea e stanno rendendo l’educazione la priorità per i giocatori”.

Brendon Batson, presidente della Federazione dei giocatori professionisti che ha sviluppato e gestisce il programma fondato da Rga, ha dichiarato: “Il programma di educazione dei giocatori in Gran Bretagna sta già dando dei benefici reali. L’educazione dei giocatori all’integrità delle scommesse sportive è la prima linea di difesa in particolare contro le scommesse sportive e non regolamentate. I nostri progetti stanno aiutando i giocatori a fare la loro parte nel proteggere l’integrità dello sport britannico nel 2012”

Il progetto finanziato dalla Federazione dei giocatori professionisti ha focalizzato ad oggi la maggior parte delle risorse del 2011/2012 nel calcio, cricket, rugby con più di 3.660 professionisti e 1.940 giocatori che effettuano briefing sull’integrità delle scommesse sportive e danno consigli sul gioco d’azzardo responsabile.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito