Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bplus: trattativa diretta con i vertici ADM, concessione attesa per i primi di settembre

In: Apparecchi Intrattenimento, Associazioni, Newslot

1 agosto 2013 - 15:30


piazza_mastai
BPlus: candidato a controllore del Trust il giudice Rossi Brigante

 

(Jamma) Gli alti vertici dei Monopoli hanno deciso di trattare in prima persona la questione di Bplus. All’incontro di ieri, secondo quanto apprende Agimeg da fonti istituzionali, erano infatti presenti il vicedirettore dell’Agenzia Luigi Magistro, il direttore dell’Area Giochi Roberto Fanelli, e il capo della Direzione centrale normativa e affari legali Italo Volpe. Le tre cariche più alte della struttura hanno deciso di seguire direttamente il caso vista la delicatezza della vicenda e la molteplicità degli interessi coinvolti.

E’ attesa infatti per i primi di settembre la decisione dei Monopoli di Stato sulla vicenda di Bplus, la compagnia attiva nel settore delle slot esclusa dalla gara per le concessioni conclusa nei mesi scorsi, dopo che la Prefettura di Roma ha emesso un’informativa antimafia nei confronti del maggiore azionista, Francesco Corallo. Secondo quanto si apprende, l’incontro di ieri non è stato risolutivo, ma l’ADM ha dato segnali di apertura, e compagnia e amministrazione hanno avviato quello che viene definito  un “percorso comune che dovrebbe portare all’assegnazione della concessione”. La decisione infatti spetta  a Piazza Mastai, dopo che la prefettura ha sospeso – fino al maggio 2014 – l’interdittiva nei confronti di Corallo. La compagnia, nell’incontro di ieri ha accettato le condizioni poste dall’Amministrazione, in particolare la nomina di un controllore pubblico che sovraintenda la gestione, e il divieto di distribuire utili. Il via libera dei Monopoli riguarderebbe l’affidamento della gestione della compagnia a un blind trust – che garantirebbe la separazione della gestione dalla proprietà – che è stato già costituito nei mesi scorsi. Il trust comunque potrebbe eventualmente portare in un secondo tempo alla cessione della compagnia. Al momento non sono fissati nuovi incontri – anche se non è da escludere che ne possano essere convocati in via urgente altri nei prossimi giorni – la compagnia è infatti impegnata a produrre la documentazione richiesta dall’Amministrazione. La decisione dei Monopoli è attesa quindi nella prima parte di settembre, prima della udienza del ricorso al Tar – rinviato ieri al 18 settembre, proprio in vista della riunione – che la compagnia ha intentato proprio per sollecitare la concessione.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi