Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Baretta a SAPAR: “A breve un tavolo di confronto con i rappresentanti delle associazioni”

In: Associazioni

15 settembre 2015 - 16:03


baretta

(Jamma) – L’Associazione Sapar, al fine aggiornare tutti gli associati sulle novità che riguardano l’intero comparto giochi, ha incontrato soci e delegati delle regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia. La riunione, a cui ha partecipato il presidente nazionale Raffaele Curcio, il presidente della delegazione Veneto Mauro Vettorello, il Presidente della Sapar Service srl Paolo Dalla Pria, ed il Segretario Nazionale Corrado Luca Bianca, ha visto una massiccia partecipazione dei soci, a testimoniare l’importanza del supporto Sapar in un periodo difficile come questo. Tra i temi trattati, grande risalto hanno avuto la Legge di Stabilità, la Delega Fiscale ed i ricorsi art.700 e T.A.R..

Durante l’incontro è intervenuto in video conferenza anche il sottosegretario Pier Paolo Baretta, che ha confermato la volontà da parte del governo di “convocare un tavolo di confronto diretto con una rappresentanza delle associazioni di categoria, perché in questo momento di difficoltà generale, abbiamo constatato la necessità di salvaguardare la possibilità di sviluppo del comparto”. L’on. Baretta ha poi ricordato come sia “controverso il rapporto con gli enti locali, per questo ho chiesto al presidente dell’Anci Piero Fassino di aprire un tavolo di discussione per affrontare la questione in maniera esplicita: o si crea un quadro di regolamentazione coerente sul territorio, oppure la frantumazione delle normative diventerà veramente problematica”. Baretta ha poi concluso l’intervento ponendo l’attenzione sul settore dei giochi senza vincita in denaro, affermando che “questo è un comparto interessante, se dobbiamo trovare nuovi equilibri non dobbiamo rinunciare al gioco: infatti se questo non degenera, è una fattore molto positivo per i rapporti interpersonali, come forma di socializzazione collettiva”.

Il presidente Curcio si è detto molto soddisfatto della riunione soprattutto perché “sono stati in molti a partecipare all’assemblea di oggi; durante l’incontro ho voluto ribadire che l’associazione sta tutelando in tutte le sedi opportune la generalità della filiera e non gli interessi particolari di alcuni. È stata nostra premura, poi, ribadire la condotta da seguire per quanto riguarda le norme introdotte dalla Legge di Stabilità. Riguardo il ddl 67/134, ho ribadito che a mio avviso il problema fondamentale è che probabilmente stiamo assistendo non ad un riordino del settore, quanto ad un taglio irresponsabile del settore gioco, perché se per riorganizzare un settore si intende solo ridurre l’offerta degli apparecchi nei bar e tabacchi, razionalizzando la presenza delle sale gioco nel territorio, si rischia di annullare parte della filiera. Mi auguro che finalmente, cogliendo magari l’opportunità che il sottosegretario Baretta ci ha offerto tramite un tavolo di confronto con il governo, venga dato seguito alle nostre ragioni”.

Anche il presidente della delegazione Veneto, Mauro Vettorello, ha espresso la propria soddisfazione sia per la numerosa partecipazione dei soci che per l’intervento in video conferenza dell’On.Baretta: “l’assemblea è stata molto proficua in quanto i soci hanno partecipato attivamente al dibattito; inoltre l’intervento del sottosegretario è stato molto interessante e fa ben sperare per il futuro, soprattutto per quanto riguarda gli apparecchi senza vincita in denaro, visto che si è detto molto interessato alla questione relativa alle sale giochi. Spero che si possa arrivare al più presto ad una soluzione equa per tutta la filiera”.

Il presidente Curcio ha poi presentato la nuova Sapar Service, dando la parola al Presidente Paolo Dalla Pria il quale ha illustrato le funzioni della società, di cosa si occupa, da chi è composto il consiglio d’amministrazione e cosa si ripromette di fare nel prossimo futuro: servizi, assistenza legale/commerciali, convenzioni. Inoltre Dalla Pria ha spiegato “la volontà da parte della Service di organizzare al più presto una riunione d’impresa, al fine di creare una rete di gestori uniti sotto l’ombrello della Service, sempre mantenendo ognuno la propria identità”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito