Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Assemblea generale Eca. Il presidente Goudsmit ripercorre un anno di successi per l’industria del gaming

In: Associazioni, Casinò

6 febbraio 2014 - 11:13


ron_goudsmit

(Jamma) In occasione di ICE Totally Gaming, i membri dell’European Casino Association ( ECA ) si sono riuniti a Londra il 4 febbraio per la consueta Assemblea Generale dell’associazione. All’incontro hanno partecipato i membri dell’ECA provenienti da 24 paesi che si sono riuniti per discutere di temi chiave del settore, tra cui i prossimi sviluppi normativi e politici a livello europeo inerenti il gioco d’azzardo.

Il 2013 si è rivelato un anno molto intenso ed emozionante per ECA, con la pubblicazione del primo Rapporto sull’industria europea dei casino, un rapporto eccellente, che contiene informazioni dettagliate sulla situazione e lo stato del settore dei resorts con licenza europea in ciascuno dei paesi membro della European Casino Association, diventando così il primo rapporto del genere ad offrire una spiegazione chiara e completa dell’importanza e dell’impatto del settore dei casinò autorizzati in Europa, così come dei problemi che affliggono questo settore.

Ron Goudsmit, presidente dell’ECA, ha descritto con orgoglio questa prima edizione del report: “Questo rapporto rappresenta una pietra miliare nella storia della nostra associazione – ha detto – . Si adatta perfettamente con il nostro mandato per servire in modo univoco i vari comparti dei casinò con licenza d’Europa, in quanto offre un resoconto dettagliato della situazione dell’industria nei nostri Stati membri e analizza gli importanti contributi che il settore da alla società anno dopo anno”.

Il 2013 è stato un grande anno per ECA anche sul fronte della politica europea del gaming grazie all’adozione della terza relazione del Parlamento europeo sul gioco d’azzardo online che serve a ribadire per la terza volta in 4 anni che le politiche del gioco dovrebbero rimanere nelle mani degli Stati membri i quali dovrebbero essere incoraggiati a mettere in atto misure repressive contro il gioco d’azzardo illegale. ECA ha sinceramente accolto con favore questa relazione, in particolare nel suo primo tentativo di delineare una definizione chiara di quello che è considerato come il gioco d’azzardo legale in contrasto con le attività di gioco gestite senza una licenza, cioè il gioco d’azzardo illegale.

L’ECA fornisce continuamente suggerimenti ai politici europei, facendo sentire la voce del settore del gioco legale in Europa. Nel corso del 2014 , l’associazione seguirà attentamente i progressi della politica dell’UE in previsione dell’adozione della 4h Direttiva anti-riciclaggio che prevede di coprire l’intero settore del gioco d’azzardo, così come seguirà i lavori in corso del Piano d’azione della Commissione europea.

ECA è estremamente orgogliosa di annunciare che il Gruppo di lavoro sul Gioco Responsabile ha portato a termine il processo di certificazione Responsible Gaming ECA. Casinos Austria è stato il primo membro dell’associazione ad essere certificato con successo. Ron Goudsmit ha spiegato: “Questo aprirà la porta a tutti i membri dell’ECA che intraprendono il percorso per la Certificazione Responsabile Gaming, incoraggiandoli ad adottare le norme ECA per il Gioco Responsabile controllate da esperti indipendenti”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito