Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

AGCAI: “I concessionari confermano al TAR: nulla possiamo contro i gestori inadempienti ribadiamo che nessun pagamento va effettuato senza rinegoziazione e senza una giusta ripartizione”

In: Associazioni

22 ottobre 2015 - 12:12


tragaperras

(Jamma) – AGCAI ribadisce «che per la legge di Stabilità e il pagamento della seconda rata del 31 ottobre non e’ cambiato niente rispetto al 30 aprile: senza rinegoziazione dei contratti nulla è dovuto. 

 

Tra l’altro in alcuni contratti in essere sottoscritti con i concessionari vi è una clausola che cita testualmente: “qualsiasi modifica del presente contratto non sarà valida, vincolante ed efficace ove non risulti da atto sottoscritto da entrambe le parti”.” Le parti si impegnano a rinegoziare in buona fede le clausole del presente contratto qualora si verificassero modifiche normative tali da modificare il regime fiscale delle obbligazioni economiche assunte dalle parti con al stipula dello stesso”.

 

Quindi – prosegue una nota dell’associazione – senza rinegoziazione e senza una giusta ripartizione nessun pagamento va fatto anche in segno di protesta contro l’aumento del PREU del 2% previsto dalla legge di Stabilità. Le varie minacce da parte dei concessionari di segnalazione ai Monopoli di Stato e la conseguente iscrizione al R.I.E.S non possono essere effettuate in mancanza di un contratto che ne attesti, appunto, il mancato pagamento. L’associazione AGCAI nel farvi presente che si sta attivando anche e soprattutto politicamente vi invita a prendere parte alle riunioni che si terrano martedi 27 e mercoledi 28 ottobre rispettivamente a Roma e a Milano. Gli uffici AGCAI rimangono a completa disposizione per qualsiasi chiarimento».

Commenta su Facebook


Realizzazione sito