Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

A.G.C.A.I.: chiesta audizione Regione Piemonte e Regione Abruzzo su proposta di legge in materia di ludopatia e contrasto al gioco d’azzardo

In: Apparecchi Intrattenimento, Associazioni

19 maggio 2015 - 12:33


AGCAI

(Jamma) L’A.g.c.a.i., preso atto dell’imminente presentazione nei Consigli regionali del Piemonte e dell’Abruzzo di una proposta di legge in materia di patologia da gioco, sulla scia delle numerose iniziative portate avanti in questi giorni dall’Associazione relativamente al tema della ludopatia, ha provveduto a formalizzare una richiesta di audizione all’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, dott. Antonio Saitta, e ai due consiglieri regionali, dott. Leandro Bracco e Giorgio D’Ignazio, al fine di illustare le proprie proposte dirette a contenere il dilagare del gioco d’azzardo e il conseguente fenomeno patologico, rappresentando altresì la possibilità di reprimerlo totalmente attraverso l’adozione di provvedimenti legislativi volti ad impedire, in via preventiva, l’accesso al gioco all’utente potenzialmente ludopatico.

In considerazione dei molteplici provvedimenti legislativi adottati di recente dai diversi enti comunali e regionali, l’A.g.c.a.i. si sta adoperando, sull’intero territorio nazionale, per far recepire le proprie proposte dirette a contenere il fenomeno patologico avviando, in tale direzione, un dialogo con le rappresentanze politiche del governo centrale e locale al fine di concertare soluzioni necessarie ad arginare la situazione. Vogliamo sottolineare che l’esplosione del gioco d’azzardo e il conseguente dilagare del fenomeno ludopatico è dovuto principalmente alla massiccia presenza di sale Vlt, sale scommesse con Vlt, e il diffondersi sempre maggiore del gioco online. Inoltre si vuole evidenziare come la bozza della delega fiscale vada in senso contrario volendo, con l’art:88, far diventare anche i bar punti vendita d’azzardo e come nelle nuove awp da remoto, nonostante il rapporto giocata/vincita rimanga lo stesso, l’introduzione moneta per avviare il gioco non avverrà soltanto con l’introduzione di moneta metallica ma anche con lettore di banconote come nelle vlt lo stesso vale per le vincite che non saranno riscosse esclusivamente in moneta metallica ma anche attraverso ticket come nelle vlt. I giochi da remoto saranno sicuramente con caratteristiche tecniche simili a quelli dei casinò con risultato di un gioco comunque più aggressivo nei confronti del giocatore.

A tal proposito si comunica che il convegno in programma per domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani 20 maggio a Milano, a cui l’Associazione ha invitato i maggiori esponenti politici del settore tra cui l’onorevole Roberto Maroni (presidente della regione Lombardia), la dott.ssa Beccalossi (Assessore Reg. Lombardia), il sindaco di Milano Giuliano Pisapia nonché tutti i sindaci dei capoluoghi di provincia lombardi e dell’hinterland milanese. a causa degli innumerevoli impegni che vedono coinvolti gli stessi in prossimità delle vicine elezioni amministrative, abbiamo ritenuto opportuno, per garantire una sicura partecipazione da parte di tutti gli invitati, posticipare l’evento al giorno 18.06 p.v. alle ore 15.30 presso la medesima sede.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito