Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

UK. Contro la crisi dei pub il governo blocca i vincoli di fornitura, novità anche per le slot

In: Apparecchi Intrattenimento

6 giugno 2014 - 11:44


awpgermany

 

(Jamma) Il governo britannico ha deciso di intervenire a sostegno del settore dei pub dopo che questo aveva più volte sollecitato azioni concrete contro la crisi.

 

Il governo ha così introdotto nuove norme per aiutare i titolari dei pub che faticano a pagare l’affitto o la fornitura della birra. Le nuove regole includono il diritto di chiedere una revisione dell’importo dell’affitto allo scadere dei cinque anni, un provvedimento suggerito dalle denunce sugli abusi della cosiddetta “clausola della birra”.

I “pub vincolati”, ovvero coloro che firmano contratti di affiliazione con marche di birra, sono tenuti a fornirsi – spesso a prezzi elevati – presso società che possiedono i pub. I contratti impongono di acquisire qualsiasi merce da queste società, anche gli apparecchi da gioco. Non a caso in Gran Bretagna non esistono piccole imprese di gestione, ma solo grandi gruppi che fanno accordi direttamente con le catene di pub.
Le riforme previste comprendono la nomina di un giudice indipendente che avrà il potere di far rispettare il codice, indagare sulle violazioni e applicare sanzioni, anche pecuniarie, a proprietari di pub che non si adeguano alle nuove regole.

Gli esercenti potranno quindi anche decidere o meno di installare le slot.
“L’approccio di autoregolamentazione non ha funzionato, così queste nuove regole garantiranno un trattamento più equo agli esercenti in modo che possano garantirsi salari quantomeno minimi!” ha detto il vice primo ministro Nick Clegg.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito