Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

TAR Liguria sospende norma sul distanziometro per le gaming hall di La Spezia

In: Apparecchi Intrattenimento

13 settembre 2015 - 09:29


tar45

(Jamma) – Il Tribunale amministrativo regionale della Liguria ha sospeso l’esecuzione del provvedimento emesso l’agosto scorso dal Comune della Spezia con la quale era stata imposta la chiusura di sette sale videolottery aperte nelle vicinanze di scuole e chiese. Il tribunale amministrativo ha accolto l’istanza presentata da almeno tre società che gestiscono Gaming Hall. Le sentenze aprono a nuove spreranze per una diversa definizione e interpretazione nel computo delle distanze dai luoghi sensibili. Il Tar ha fissato per il primo ottobre prossimo «la camera di consiglio per la trattazione legale» con i rappresentanti delle sale.
Di seguito il testo di una delle sentenze “per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia, provvedimento n.96/2015 avente ad oggetto chiusura del procedimento avviato su ordinanza di chiusura attivita’.

Visti il ricorso e i relativi allegati;
Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dal ricorrente, ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm.;
Rilevato che il provvedimento esplica immediatamente i suoi effetti mentre la prossima camera di consiglio potrà celebrarsi soltanto in data 1 ottobre 2015;
Rilevato che per quanto esposto sussiste una situazione di estrema gravità ed urgenza tale da non consentire la dilazione fino alla data della camera di consiglio.

P.Q.M.
accoglie l’istanza di misure cautelari provvisorie e per l’effetto sospende l’esecuzione del provvedimento impugnato.
Fissa per la trattazione collegiale della domanda cautelare la camera di consiglio del primo ottobre 2015.
Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Genova il giorno 11 settembre 2015”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito