Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Stabilità. Tribunale Civile di Roma accoglie ricorso ex art. 700 c.p.c contro imposta aggiuntiva da 500 mln

In: Apparecchi Intrattenimento, Diritto, Primopiano2

22 giugno 2015 - 18:13


Aula-tribunale

(Jamma) Il Tribunale Civile di Roma nella giornata di oggi ha accolto il ricorso ex art. 700 c.p.c.di un imprenditore contro la società concessionaria di rete alla quale aveva collegato i suoi apparecchi da intrattenimento ritenendo illegittima la ripartizione del contributo straordinario operato dal concessionario e la richiesta avanzata nei confronti del gestore in base alla norma contenuta nella legge di Stabilità. Il contenzioso fa seguito alla entrata in vigore della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (cosiddetta “Legge di Stabilità) nella quale è stato previsto un versamento aggiuntivo di 500 milioni a carico della filiera del gioco.

 

Il gestore, insieme ad altri colleghi facenti parte di un consorzio di imprenditori, ha deciso infatti di rivolgersi al Tribunale Civile oltre che alla giustizia amministrativa. La pronuncia del tribunale civile ha anticipato di pochi giorni l’udienza prevista al Tar per il 1 luglio prossimo. I legali dell’operatore hanno fatto sapere di essere intenzionati ad integrare la documentazioni già depositata al Tar con la sentenza di questa mattina.

 

Va detto che solo pochi giorni fa lo stesso Tribunale ha rigettato il ricorso presentato da un operatore contro la richiesta del concessionario B Plus.



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi