Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Spagna. Il parco macchine madrileno segna una contrazione dell’8%

In: Apparecchi Intrattenimento, Cronache

8 febbraio 2012 - 15:16


crisi_2

(Jamma) La crisi economica generale colpisce anche il ricreativo madrileno, nel 2011 è sceso di 8 punti percentuali il numero degli apparecchi installati.

Secondo i dati forniti dalla Subdirección General de Ordenación y Gestión del Juego della Comunità autonoma di Madrid il comparto ricreativo madrileno nel 2011 ha versato nelle casse dello stato 83.576.092 di euro, registrando una riduzione del numero degli apparecchi di 2.350 unità, il che significa una riduzione dell’8% del parco macchine. Attualmente si contano 28.247 AWP.
Il segmento B1 è quello che ha risentito maggiormente della crisi. Infatti è passato da 24.501 unità nel 2011 alle 23.692 di oggi. Tuttavia, le B3 ovvero le gaming machine destinate alle sale Bingo, sono aumentate da 1.613 nel 2011 alle attuali 1.661. Nella categoria B, apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro, si contano 52 unità in meno (da 1.349 a 1.297) così come le B2, apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro destinate alle sale giochi, hanno registrato una perdita di 17 unità (da 1.614 a 1.597 apparecchi).

L’industria di gioco non è l’unica ad aver registrato numeri negativi, perché nel 2011 hanno chiuso anche 2.217 bar (24.251 nel 2010, 22.134 nel 2011) e 204 sale da gioco (4.851 nel 2010 e 4.647 nel 2011).

Alla luce di questi numeri l’industria chiede una tassa proporzionale sui ricavi.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito