Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Riva del Garda. Approvata delibera che limita l’installazione di slot nei pubblici esercizi

In: Apparecchi Intrattenimento, Cronache

1 marzo 2012 - 10:09


slotbar

(Jamma) Il consiglio comunale di Riva del Garda ha approvato la delibera che vieta di installare apparecchi da gioco con vincite in denaro a meno di 300 metri dai «luoghi sensibili»: scuole, asili, centri sportivi, circoli pensionati, strutture socio-assistenziali, case di cura e di riposo, luoghi di culto, biblioteche, parchi e giardini pubblici. Verrà avviato il monitoraggio sul numero e la tipologia delle macchinette già installate in vista d’una possibile regolamentazione degli orari di apertura delle sale da gioco.

Su proposta del consigliere Frizzi il sindaco scriverà ai Presidenti della Repubblica e del consiglio per manifestare lo sdegno e la preoccupazione della città nel constatare come lo stato incentivi il gioco d’azzardo e per invitare il governo ad emanare una legge che ne vieti la pubblicità sulla tv pubblica. Approvato pure un ordine del giorno del consigliere Mauro Pederzolli -primo firmatario d’una mozione sullo stesso tema- che chiede a sindaco e giunta di impegnarsi su tre fronti: avviare una campagna formativa ed informativa sui pericoli dell’abitudine al gioco; prevedere nelle norme urbanistiche il divieto di apertura di sale da gioco al pianoterra di edifici residenziali; preferire attività commerciali ed esercizi pubblici al cui interno non siano presenti apparecchi di intrattenimento con vincite in denaro. Siccome l’ordine del giorno approvato dal consiglio recepisce in toto le raccomandazioni contenute nel dispositivo della mozione (firmata anche dai colleghi consiglieri Modena, Bassetti e Grazioli) la stessa, considerata superata dai proponenti, è stata ritirata ieri, nella seconda serata di lavori del civico consesso.

Il Comune di Riva del Garda s’impegna a limitare la diffusione del gioco d’azzardo

Commenta su Facebook


Realizzazione sito