Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Parma. Il Comune vieta l’installazione di un calciobalilla: serve la dichiarazione di impatto acustico

In: Apparecchi Intrattenimento

26 novembre 2014 - 16:34


parma-cb

(Jamma) Nel vortice di una vera e propria isteria ludofobica gli amministratori locali sembrano non aver altro da fare che dichiarare guerra a qualsiasi tipo di apparecchio da intrattenimento.
E’ il caso di Parma dove al titolare di un bar è stata recapitata una comunicazione del Settore Servizi all’Impresa con la quale lo si diffida dall’utilizzare un calciobalilla fino a quando non avrà prodotto la dichiarazione di impatto acustico.Interpellato da Repubblica il Comune ha fatto presente che si tratta di un atto d’ufficio, in ragione del cosiddetto regolamento della movida e delle norme che disciplinano le attiva rumorose. L’assessore al Commercio Cristiano Casa: “I vigili nel corso di un controllo hanno constatato sforamenti dei livelli acustici. E’ stata chiesta una semplice integrazione d’impatto acustico. E fino a quando non sarà prodotta, l’attività è interrotta. Nulla di straordinario, ci sono dei regolamenti”.

Curioso vietare il calcio balilla. “Può far sorridere, ma se uno ci abita sopra, e sente bum bum bum dopo un po’ non ce la fa più, e non fa più tanto ridere. Vanno tenuti in considerazione anche i diritti degli altri, che non si possono sempre calpestare”.


Nessun articolo correlato trovato

Commenta su Facebook


Realizzazione sito