Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Newslot e vlt: Intralot Gaming Machine conquista quote di mercato. Per molti gestori è già un punto di riferimento affidabile e consolidato

In: Apparecchi Intrattenimento, Newslot, Videolottery

8 ottobre 2013 - 11:03


logoIntralotgm

(Jamma) – Il 20 marzo scorso l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha comunicato l’avvenuta firma delle nuove convenzioni di concessione per la gestione telematica delle Newslot e delle Videolotterie.

Oltre ai precedenti concessionari, nove a marzo e successivamente dieci con la parziale risoluzione del caso Bplus, il nuovo bando di gara ha portato l’accesso al mercato di tre nuove società concessionarie che in questi ultimi mesi sono state impegnate a raggiungere il quantitativo minimo di apparecchi Newslot (5.000 terminali)previsto per il conseguimento delle diverse fasi di collaudo e per l’avvio definitivo delle attività in concessione.

 
Prima tra le nuove società per importanza e potenzialità, c’è la multinazionale Intralot che, con l’investimento nel settore degli apparecchi, consolida la sua presenza in Italia; il Gruppo Intralot è ora in grado di sviluppare la sua offerta grazie ad un portafoglio prodotti completo, che comprende una rete fisica già presente con più di 500 negozi, all’interno dei quali sarà ora possibile installare AWP e VLT gestite attraverso una propria Concessione e che sfrutterà le sinergie con il mondo delle scommesse e dei virtual games, prodotto di recente introduzione in cui il Gruppo può vantare un’offerta ai vertici grazie alla propria controllata Vermantia.

 
Inutile negare le difficoltà di acquisizione e sviluppo della Concessione, in un segmento di mercato maturo all’interno dell’industria del Gioco Legale e oggetto di numerosi attacchi mediatici favoriti dalla demagogia di un certo tipo di politica.

 
Nonostante le criticità iniziali, grazie ad una innovativa politica di mercato che punta sulla collaborazione con gli street operator italiani, di cui si riconosce l’importanza in termini di valore aggiunto derivante dalla conoscenza del territorio e dalla sensibilità alle esigenze del mercato, Intralot Gaming Machines con la sua politica commerciale vincente è stata in grado in pochi mesi (da marzo a oggi) di collegare circa 7.000 apparecchi, che sarebbero potuti essere molti di più in assenza di pratiche ostruzionistiche applicate da altri operatori di mercato.

 
Il piano industriale di Intralot Gaming Machines prevede per il futuro il rafforzamento della collaborazione con i Gestori, con l’installazione di almeno 5.000 apparecchi all’interno dei 600 punti di raccolta di proprietà, parte dell’ambizioso obiettivo di collegare nel medio periodo 30.000 Newslot, grazie ad una infrastruttura tecnologica avanzata in grado di gestire più di 50.000 apparecchi.

sitoIgM

Commenta su Facebook


Realizzazione sito