Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Lecco. Una petizione per allontanare le sale giochi dai luoghi frequentati dai giovani

In: Apparecchi Intrattenimento, Cronache, Newslot

3 ottobre 2012 - 11:50


salag2
Bitonci (LN), contro l’evasione fiscale, rilancia lo scontrino ‘Gratta e vinci’

La RGA mantiene pressioni sul governo greco, smantellare il monopolio della OPAP

(Jamma) L’Associazione culturale Appello per Lecco ha di recente sollevato il problema diffuso del dilagare delle sale con slot machine, con particolare riferimento al rione di Pescarenico, dove nel giro di pochi mesi, ne sono state aperte tre, tutte nei dintorni di zone sensibili ad alto passaggio di bambini e in vicinanze di asili nidi, scuole materne, oratori e negozi di giochi per l’infanzia.

Il problema, però, è evidente, riguarda l’intera città e comunità. “La presenza della crisi e della mancanza di fondi, – scrive l’associazione di Lecco – non deve diventare l’alibi per garantire ad attività come quelle descritte sopra di  proliferare in maniera disordinata, in zone ad alto tasso di presenza di bambini e giovani. Per quanto, infatti le suddette attività siano legalizzate, questo non implica che non portino con sé un certo squallore e la disperazione di molte persone che si giocano i pochi soldi a disposizione alle “macchinette”. L’esempio dato alle generazioni più giovani non è certamente edificante e sarebbe opportuno che le aperture di queste attività venissero relegate e contenute in zone non frequentate da bambini e adolescenti”.

Per questa ragione, al dissenso già manifestato da Appello per Lecco, alcuni cittadini di Pescarenico  chiedono al Signor Sindaco, al Signor Questore, al Signor Prefetto e ai rappresentati politici in Comune, alla Provincia, in Regione e in Parlamento di adoperarsi in maniera fattiva per risolvere concretamente il problema, cambiando la legge e limitando le autorizzazioni, evitando di coinvolgere piccole comunità di quartiere in una esplosione di aperture di sale gioco e sale scommesse.

L’associazione Appello per Lecco e cittadini di Pescarenico saranno domenica 7 ottobre 2012 a raccogliere le firme da presentare alle Autorità per sollecitarLe ad intervenire concretamente sul problema delle sale scommesse e della dipendenza dal gioco d’azzardo.

 

 



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi