Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

La promozione del gioco responsabile parte da Padova grazie al sostegno di Dalla Pria

In: Apparecchi Intrattenimento, Newslot, Videolottery

30 marzo 2012 - 11:15


possiamo_aiutarti_LOCANDINA_ok

 (Jamma) “Possiamo aiutarti?” E’ con una domanda, una banalissima offerta di aiuto che i promotori hanno deciso di denominare la campagna sul gioco responsabile pensata da un gruppo di lavoro della Aulss 16 e sostenuta da Paolo Dalla Pria, già presidente di Sapar, oggi responsabile della delegazione Veneto e titolare di una delle aziende storiche del settore dell’apparecchio da intrattenimento in Italia.

L’iniziativa è stata presentata ieri a Padova, città dove opera il dottore Guglielmo Cavallari con il suo staff nell’ambito dell’Aulss 16 nel trattamento delle dipendenze. Con il preciso obiettivo di fare opera di prevenzione contro i rischi del gioco eccessivo l’ente,con il suo direttore generale Adriano Cestrone, il referente sanitario Daniele Donato e dei servizi sociali Francesco Constantin, ha stretto alleanza con il Comune nella persona dell’assessore al commercio Marta Dalla Vecchia e il comparto imprenditoriale impersonificato da Paolo Dalla Pria e la conferenza sindaci dell’Ulss 16 con i primi cittadini che si occupano dell’area dipendenze Elisa Venturini e Luca Sartori. Insieme hanno dato il via ieri a una campagna di prevenzione che si sostanzia in cartellonistica, volantini, depliant che verranno distribuiti in 800 locali tra cui bar, sale giochi e sale bingo. L’Ussl 16 ha messo a disposizione un ambulatorio, un numero verde, un numero di cellulare, una email a cui chiedere aiuto. “E’ un servizio pubblico e gratuito che nel rispetto della privacy- spiega Cestrone- fornisce consulenza e propone interventi rivolti a chi ha problemi dovuti al gioco eccessivo”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito