Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

FVG. Proposta di legge per una corretta informazione rispetto al gioco e per combattere la ludopatia

In: Apparecchi Intrattenimento, Newslot, Videolottery

18 giugno 2012 - 16:23


luigi_Ferone

(Jamma) Questa mattina è stata presentata dai Consiglieri Regionali Luigi Ferone (Partito Pensionati) e Roberto Asquini (Gruppo Misto) una proposta di legge “Norme per il sostegno alla corretta informazione rispetto al gioco d’azzardo e per la lotta alla ludopatia”.
Ferone (nella foto) ed Asquini sostengono che “il gioco d’azzardo si sta diffondendo sempre di più in Italia. Se da un lato questo lento processo di legalizzazione è corretto, poiché questo fenomeno è sempre esistito e il suo divieto non faceva null’altro che provocare una “migrazione” dei consumatori di questo tipo di servizi oltreconfine, da un altro punto di vista, bisogna essere coscienti e attivi riguardo all’insorgere di fenomeni nuovi, ci riferiamo alla così detta “ludopatia”, ovvero la malattia di coloro che giocano d’azzardo in modo patologico; si tratta di un disturbo psicologico di tipo ossessivo-compulsivo assai serio, in rapida crescita in tutto il Paese.”
“La grande disponibilità di luoghi dove giocare, sempre di più – ha rimarcato Ferone -, ha reso il diffondersi della ludopatia ancora più rapido: basta andare in un comune bar per poter trovare macchinette che consentono di giocare d’azzardo. Spesso attaccate per ore a questi apparecchi si possono trovare persone di ogni genere ed estrazione sociale, letteralmente risucchiate in un circolo vizioso che le spinge a giocare in un preoccupante crescendo.
La competenza della Regione non si estende fino a poter limitare la concessione di licenze o, peggio ancora, ipotesi che chi propone questa norma non condividerebbe, di vietare la possibilità di giocare d’azzardo – ha proseguito Ferone –; sicuramente però, alla Regione spetta il compito di attrezzarsi per quello che riguarda l’aspetto sociale e sanitario del fenomeno.”
La proposta di legge è composta da nove articoli, suddivisi in quattro capi:
– Capo I: dedicato alle finalità, contiene il solo articolo 1, che specifica quali sono gli obbiettivi che si vogliono raggiungere con la presente normativa;
– Capo II: dedicato ai progetti di sostegno, è molto simile alla legge precedentemente approvata da questo Consiglio a tutela dell’individuo contro forme di manipolazione: gli articoli 2, 3 e 4 si occupano di strutturare un sistema di sostegno finanziario e tecnico da parte della Regione verso quelle associazioni che sono in grado di fornire un aiuto alle persone cadute vittima del gioco d’azzardo patologico;
– Capo III: introduce la novità dell’obbligo di esposizione di un cartello che avvisa del potenziale pericolo derivante dall’eccessivo gioco d’azzardo (art. 5). Contemporaneamente, questo capo, all’articolo 6, impone l’obbligo alla Regione di tenere un elenco delle associazioni che lottano contro la ludopatia, in modo che esso possa essere distribuito e reso disponibile ove si esercita il gioco d’azzardo. Il settimo articolo stabilisce gli obblighi di vigilanza in capo alla Regione e agli Enti locali, stabilendo anche le sanzioni che possono essere inflitte agli esercizi che non rispettano gli obblighi imposti dalla legge: sanzioni che possono arrivare finanche alla sospensione dell’attività;
– Capo IV: dedicato alle disposizioni d’attuazione e finanziarie, si compone di due articoli. L’ottavo onera la Giunta regionale con l’obbligo di provvedere alle adeguate disposizioni attuative della legge stessa, mentre il nono e ultimo articolo si occupa di dettare le disposizioni finanziarie, sia in termini di finanziamento periodico (in supporto ai progetti finanziati dalla Regione), che in termini di spesa iniziale per l’avvio operativo della presente disciplina.
Ferone ed Asquini concludono sottolineando che l’impegno economico per la Regione, derivate da questa Proposta di legge, è abbastanza contenuto e lo è soprattutto se si considerano gli effetti che il diffondersi della ludopatia provocano sul tessuto sociale.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito