Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Chieti. 28 slot sequestrate; si sospetta un sistema di frode organizzato

In: Apparecchi Intrattenimento, Cronache, Newslot

15 maggio 2012 - 15:33


(Jamma) Sono saliti a ventotto gli apparecchi da intrattenimento, in particolare slot machine, privi del collegamento all’Azienda Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Vasto (Chieti) in questa settimana.

Dopo i 12 esercizi commerciali controllati la scorsa settimana che hanno portato al sequestro di 5 apparecchi, i controlli da parte dei finanzieri sono continuati e all’interno di un bar gestito da una famiglia rom e un circolo privato a esso adiacente gestito da un’altra persona hanno scoperto nuovi illeciti.

Le macchinette da videogioco possono essere utilizzate solo se prese a noleggio da “gestori” abilitati dall’AAMS mentre in questo caso i titolari degli esercizi non hanno indicato le generalità dei gestori, riferendo di averle prese da distributori di cui non conoscerebbero il nome e che sarebbero provenienti dall’area campana.

Le sanzioni cui è sottoposto il titolare dell’esercizio, sono previste nella misura da minimo € 500 a massimo € 3mila, per ciascun apparecchio irregolare, per uno degli esercenti in possesso di n. 10 videogiochi illegali, e € 9.000 minimo – € 54.000 massimo, per l’altro esercente in possesso di n. 18 videogiochi illegali.

Tuttavia, nel caso in cui si dovesse individuare un sistema di frode organizzato per porre in essere una vera truffa ai danni dello Stato oltre che dei singoli giocatori, le fiamme gialle provvederanno a segnalare i responsabili all’Autorità Giudiziaria competente.

Il sistema illecito adotta giochi di pericolosa aleatorietà, promette vincite elevate ben al di sopra della soglia consentita, manomette la rotazione delle vincite e, sfruttando la natura del giocatore che si spinge sempre più al gioco alla ricerca della vincita promessa, consente, agli esercenti dei locali ove esse si trovano, di riscuotere ingenti somme che puntualmente non vengono denunciate al Fisco con una fortissima evasione fiscale.

 

Commenta su Facebook


Realizzazione sito