Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Borgomanero (No). Dai grillini la proposta di ridurre le tasse ai bar che tolgono le slot

In: Apparecchi Intrattenimento, Cronache, Newslot

26 luglio 2012 - 10:17


slotbar

Matera. Gdf sequestra apparecchi illegali

 

(Jamma) Aumentare la tasse comunali ai bar di Borgomanero che hanno le slot machine e diminuirle a quelli che le tolgono. E’ la proposta che ha lanciato Flavio Cerutti del Movimento 5 stelle al consiglio comunale che si è riunito lunedì a palazzo Tornielli. «Bisogna promuovere tutte le azioni possibili per contrastare il gioco d’azzardo – ha detto – , perché ci sono persone che si giocano buona parte dello stipendio stando ore davanti alle macchinette, arrivando al limite della malattia compulsiva. Credo che il Comune debba vietare le slot nei locali di sua proprietà, mentre a quegli esercizi che le hanno si potrebbero alzare le imposte, abbassandole invece a quelli che non le hanno o decidono di ridurle».

Tutti d’accordo, da destra e da sinistra, ma le misure proposte sono inattuabili. Lo ha spiegato il sindaco Anna Tinivella: «L’argomento è delicatissimo e la diffusione di questo tipo di apparecchiature deplorevole. Però le slot machine sono consentite dalla legge e collegate telematicamente con i Monopoli di Stato. Per installarle non servono autorizzazioni e il Comune non sa nemmeno quante ce ne sono a Borgomanero. Siamo di fronte a un muro e non possiamo impegnarci per attuare qualcosa che va contro la legge, non possiamo vietarle e neppure intervenire sulla tassazione». Il consigliere di 5 Stelle ha ritirato la mozione dopo aver incassato da parte di tutti i gruppi l’impegno ad affrontare il problema in commissione per arrivare all’approvazione di un regolamento condiviso e ancora più restrittivo di quello esistente.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito