Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Milano. Il Tar respinge ricorso contro obbligo rispetto distanze da luoghi sensibili

In: Apparecchi Intrattenimento, Diritto

2 settembre 2014 - 10:02


slot Iziplay

 

(Jamma) I giudici del Tar diMilano hanno respinto il ricorso di un esercente contro il divieto ad istallare slot in un locale che non rispetta le distanze minime previste dai luoghi sensibili.

 

“Considerato- scrivono i giudici-che dalla documentazione agli atti del giudizio risulta il mancato rispetto delle distanze dai luoghi sensibiliper la nuova collocazione di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito; distanze stabilite, in attuazione della legge regionale n. 8 del 2013, dalla deliberazione della Giunta regionale della Lombardia del 24 gennaio 2014, impugnata anch’essa nel presente giudizio insieme al provvedimento comunale di sospensione dei lavori e inibizione dell’insediamento ed apertura della sala giochi;

Considerato che la piena cogenza della legge regionale n. 8 del 2013 è già stata ritenuta da questo Tribunale, da ultimo con l’ordinanza della Quarta Sezione n. 339 del 6 marzo 2014;

Ritenuto pertanto che, ad un primo sommario esame, tipico della fase cautelare, il ricorso non presenti un sufficientefumus boni iuris, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Seconda) respinge l’istanza di misure cautelari”.

 



Realizzazione sito

www.jamma.it utilizza i cookies per offrirti una navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti che si usino cookie per le finalità espresse nella nostra cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi