Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Le precisazioni di Michele Giannarelli (ADM) su servizio telematico iscrizione RIES

In: Apparecchi Intrattenimento

1 aprile 2015 - 17:03


aamsdogane

(Jamma) In merito alla notizia comparsa oggi su Jamma dal titolo “Ries. Il pesce d’aprile di ADM” Il responsabile dell’ufficio comunicazione dell’Agenzia, Michele Giannarelli, precisa quanto segue:   la comunicazione del 16 marzo indicava la data di partenza del servizio telematico di iscrizione/rinnovo all’elenco. Ciò è effettivamente avvenuto e il servizio a partire da oggi(si veda  il comunicato pubblicato stamani sul sito) e durante le prime 3 giornate potrà essere limitato prudenzialmente ad alcune fasce orarie per poi svolgersi sulle 24 ore a partire dal 4 aprile. Infatti le operazioni di rinnovo da parte degli operatori sono già in corso e si stanno svolgendo regolarmente.

  1. Le schermate esemplificative delle funzionalità attivate on line per la procedura telematica di iscrizione/rinnovo, sono atti trasmessi via email agli Uffici dei Monopoli, ai Concessionari ed alle associazioni di categoria al fine esclusivo di fornire informazioni, e soprattutto supporto per favorire, non certo per complicare, in maniera ordinata e trasparente  l’attività di rinnovo dei soggetti interessati avvalendosi anche dell’assistenza delle categorie sopra citate.
  2. Non risponde al vero che i commercialisti possono procedere all’iscrizione dei terzi incaricati sottoscrivendo digitalmente le istanze presentate: infatti è stata fornita più di una risposta in senso contrario, anche pubblicata nelle FAQ . i commercialisti o altri consulenti possono sì prestare assistenza e supporto, ma non firmare direttamente le istanze che, contenendo autocertificazioni, devono essere sottoscritte esclusivamente dal soggetto dichiarante. Su tale punto la procedura stessa non ammette deroghe.
  3. La modalità telematica è effettivamente facoltativa per le nuove iscrizioni per tutto il 2015. Per i rinnovi è obbligatoria, nella considerazione che la procedura è rivolta ad operatori professionali che già operano nel settore e quindi già a conoscenza di tutti gli adempimenti previsti, e che tali operatori fossero presumibilmente in grado senza troppe difficoltà o resistenze di adottare la modalità telematica, ormai comune a molti degli adempimenti obbligatori presso le pubbliche amministrazioni (fiscali, previdenziali, ecc.), con gli indubbi vantaggi che ne conseguono per gli operatori stessi.
Commenta su Facebook


Realizzazione sito