Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gatti (Bakoo): “la riduzione di 80.000 AWP deve essere contestuale alla riduzione di 15000 VLT, altrimenti è politica di parte”

In: Apparecchi Intrattenimento

16 marzo 2015 - 17:08


gatti

(Jamma) – Occorre ridurre l’offerta del gioco pubblico. Questo significa ridurre la complessiva offerta e non solo quella che si ritiene meno remunerativa per alcuni attori della filiera.

Ridurre il numero di AWP è senz’altro un’operazione di impatto ma che deve essere accompagnata da una proporzionale riduzione delle VLT sul territorio e di un contingentamento delle sale da gioco.

Occorre ridurre i punti dove è possibile acquistare i Gratta e vinci e ridurre la pubblicità per i portali online (l’unica permessa assieme a quella per Lotto e Gratta e vinci!).

L’attenzione a questi temi e a questi numeri è essenziale: se si vuole un sacrificio dal settore dovrà essere un sacrificio distribuito e non sulla pelle di qualcuno.

Il sottosegretario quando indica la strada della “rivisitazione” del ruolo del gestore ha ragione se e solo se abbina a queste parole anche l’idea di ridimensionamento del ruolo degli altri attori.

Bisogna mettere in atto il riordino ma non in maniera mono-direzionale; bisogna ridurre l’offerta del gioco legale sul territorio in modo organico e in misura paritaria.

Eliminare 80.000 macchine AWP insieme a 15.000 VLT; altrimenti è una politica di parte e non evidentemente una manovra di scopo.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito