Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gatti (Bakoo): “La politica faccia un gesto di responsabilità e inizi a dialogare con i gestori”

In: Apparecchi Intrattenimento

5 maggio 2015 - 11:01


gatti

(Jamma) – “Credo che sia arrivato il momento di guardare al futuro in maniera diversa. Peggiore. Purtroppo tutti gli enti locali hanno iniziato una illogica guerra al gioco legale sull’onda di una demagogia politica priva di reale contenuto. Lo stesso Mef non ha compreso la criticità della situazione richiedendo assurdamente 500 milioni che ad oggi sono inesigibili.

 

Non è possibile portare al tavolo delle trattative proposte per suddividere cifre che sono e restano comunque insopportabili per il comparto. La posizione politica di Baretta inoltre non solo è inaccettabile ma del tutto sgrammaticata dal punto di vista fiscale. Non è possibile per un politico mantenere l’atteggiamento sordo e ricattatorio con il quale si è confrontato con tutto il settore e con migliaia di famiglie che spero se ne ricordino in cabina elettorale.

 

E’ vergognoso richiedere il pagamento di un balzello ingiusto, discriminatorio e sottratto alla redditività delle singole imprese su una base irragionevole chiedendo poi al settore un “gesto di responsabilità”. Sarebbe il caso che la politica facesse un gesto di responsabilità nei nostri confronti dialogando finalmente con colui che sostiene da sempre questo settore: il gestore.

 

Inammissibile la prova di forza con la quale siamo stati messi al giogo: o pagate o spegniamo il
settore. Mi viene da chiedere dove avrebbero poi trovato i 3 miliardi che ogni anno quei quattro “inutili parassiti
del settore” portano nelle tasche dello Stato per essere vergognosamente sperperati da una classe politica incapace
che da decenni rappresenta la rovina di questo Paese. Ultima osservazione: i 500 milioni genereranno mancati introiti per lo Stato per almeno 200 milioni di imposte sul reddito delle aziende di gestione. La situazione di incertezza ha creato il rallentamento delle aziende di costruzione con un ulteriore saldo negativo che unito a quello della diminuzione di personale impiegato nel comparto porta a danni economici consistenti per questi “geni” della finanza”.

 

Ing. Francesco Gatti (Bakoo)

Commenta su Facebook


Realizzazione sito