Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Francia. L’Assemblée nationale respinge tutte le modifiche alla regolamentazione sul gioco d’azzardo. Sì alla norme sulle competizioni ai videogiochi

In: Apparecchi Intrattenimento

25 gennaio 2016 - 13:24


Visuel mire commission - Le peristyle, la colonnade et le fronton du Palais Bourbon avec drapeaux - photo retouchée

(Jamma) L’Assemblée nationale francese vota oggi il progetto di Legge che include la prima regolamentazione sulle competizioni ai videogiochi.
I parlamentari, in fase di iter di un vasto provvedimento, hanno infatti bocciato tutte le proposte di modifica alla normativa sui giochi d’azzardo, compresa la possibile introduzione della liquidità nazionale per il poker online, e ‘salvato’ solo la norma che introduce la regolamentazione sulle competizioni al videogiochi.
La norma prevede che la licenza possa essere rilasciata dal ministro della gioventù. L’autorizzazione viene concessa agli organizzatori di concorsi giovanili di videogiochi, tra cui quelli a tema sportivo , che richiede la presenza fisica di giocatori. Gli organizzatori si impegnano a:
1. Garantire l’integrità, affidabilità e la trasparenza dei concorsi;
2. Proteggere i minori;
3. Prevenire attività fraudolente o criminali;
4. Prevenire danni alla salute pubblica.

Un provvedimento del Ministro della Gioventù fissa l’elenco dei software di intrattenimento, su supporti fisici o online, sulla base di un telaio script o situazioni simulate, per la quale gli organizzatori del concorso possono beneficiare della prevista approvazione .
Questi software di intrattenimento sono predominanti nel risultato del concorso, la combinazione di intelligenza e capacità dei giocatori, fornendo i comandi e le interazioni con conseguente forme di immagini in movimento, sonore o non, e per segnare le prestazioni intellettuali o fisica virtuale.
Il decreto stabilisce inoltre, per ogni software , l’età minima dei giocatori per partecipare al concorso.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito