Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Eu. Sono regole tecniche le restrizioni locali sul gioco?

In: Apparecchi Intrattenimento

10 novembre 2014 - 11:53


europabandiera

(Jamma) – La Commissione europea, Direzione generale imprese e industria, Mercato unico delle merci, Prevenzione degli ostacoli tecnici, risponde ad un operatore che aveva sottoposto il quesito: “Una Regione – o altra autorità locale – che tassa i proprietari di esercizio pubblico che ospitano giochi pubblici (comma 6/a del 110 TULPS) e detassa quelli che li tolgono va contro le norme europee?

Giuseppe Casella, Capo Unità Direzione generale imprese e industria, Mercato unico delle merci, Prevenzione degli ostacoli tecnici, risponde:
“La ringrazio per la Sua mail con cui chiede se una misura che tassa i locali che ospitano certi giochi pubblici sia compatibile con la normativa dell’UE e in particolare con la direttiva 98/34/CE, ambito di cui si occupa la mia unità.

La informo che, conformemente alla direttiva 98/34/CE., gli Stati membri devono notificare i regolamenti tecnici che sono definiti all’articolo I paragrafo 11 di detta direttiva, in combinato disposto con l’articolo I paragrafi 3.4 e 5.

Per quanto concerne in particolare le misure fiscali o finanziarie, queste potrebbero costituire di fatto regolamenti tecnici ed essere soggette all’obbligo di notilica soltanto se fossero correlale a specifiche tecniche, ad altri requisiti e alle regole che si applicano ai servizi della società dell’informazione”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito