Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

ESCLUSIVO. Delega Fiscale: L’andamento dei singoli giochi nel corso degli ultimi anni

In: Apparecchi Intrattenimento

22 gennaio 2015 - 08:40


renzi

Scarica la tabella della raccolta 2014.

 

(Jamma) – L’articolo 14 conferisce delega al Governo per il riordino delle disposizioni vigenti in materia di giochi pubblici, confermando il modello organizzativo del sistema costituito dal regime concessorio e autorizzatorio, in quanto indispensabile per la tutela della fede, dell’ordine e della sicurezza pubblici, per la prevenzione del riciclaggio dei proventi di attività criminose, nonché per garantire il regolare afflusso del prelievo tributario gravante sui giochi.

È prevista l’introduzione del titolo abilitativo unico all’esercizio di offerta di gioco; l’estensione della disciplina in materia di trasparenza e di requisiti soggettivi e di onorabilità a tutti i soggetti della filiera dei giochi; l’introduzione di un regime generale di gestione dei casi di crisi irreversibile del rapporto concessorio; la revisione della disciplina in materia di qualificazione degli organismi di certificazione degli apparecchi da intrattenimento e divertimento, nonché degli obblighi e delle responsabilità dei produttori o distributori di programmi informatici per la gestione delle attività di gioco e della relativa raccolta.
L’evoluzione del mercato dei giochi di cui si è detto ha in specie comportato, negli ultimi anni, lo spostamento della domanda verso giochi, di recente introduzione, caratterizzati da vincite immediate e frequenti nonché da più alti “payout”, come le “VLT” o il “10&lotto”, a discapito dei giochi con caratteristiche opposte, come il Superenalotto ed il gioco del Lotto “tradizionale”.
In particolare, nel 2012 e nel 2013 si è verificata una rilevante crescita della raccolta relativa alle VLT a scapito di quella relativa alle new slot (AWP) e, per la prima volta, il “sorpasso” della raccolta complessiva mediante VLT e AWP su quella dei giochi tradizionali.
Più in dettaglio, il comparto “apparecchi da divertimento ed intrattenimento” ha prodotto, nel 2012, una raccolta (al lordo delle vincite restituite) pari a 50 miliardi di euro, in aumento di oltre 5 miliardi rispetto al 2011 (44,9). Il relativo gettito erariale è stato pari a 4,1 miliardi di euro, in aumento di poco rispetto a quello del 2011 (3,9).
Nel 2014 (dati parziali) le entrate erariali hanno registrato una contrazione di oltre il 4% rispetto all’anno precedente. La raccolta è stata in calo anche nel 2013. Tuttavia, relativamente al comparto VTL, nel 2013 si è registrato un aumento di gettito rispetto al 2012, dovuto anche ad un inasprimento della tassazione del settore.
Si segnala, infine, che a partire dal 2012, si è registrata una significativa crescita dei nuovi giochi online (poker e casinò) in termini di raccolta, alla quale tuttavia corrisponde un incremento assai contenuto del gettito erariale, trattandosi di giochi ad altissimo pay out.

Dati in milioni di euro (fonte AAMS)

 

deleganuova

Commenta su Facebook


Realizzazione sito