Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

EGS2015. ESCLUSIVA. Nuove tecnologie e nuovi giochi. Casalone (Inspired): “Ripensare il modello di business. I giochi diventino responsive”

In: Apparecchi Intrattenimento

28 maggio 2015 - 12:54


EGS013

(Jamma) Nuovi giochi e nuovi giocatori, ma soprattutto nuove tecnologie. Il mercato del gaming sta vivendo un periodo di grande fermento. La tecnologia, i nuovi meezzi di comunicazione, i canali, i social media, hanno completamente trasformato il modo in cui i giocatori si approcciano all’offerta. Si parla anche di questo all’Euromat Gaming Summit di Amsterdam, evento che Jamma sta seguendo in esclusiva e di cui la testata è media partner. Esperti del settore, rappresentati delle più importanti aziende di settore si confrontano su come l’industria delle street gaming machine può ancora competere. Basti pensare ad esempio a quello che sta succedendo con il marketig attraverso i social, a come l’offerta di casinò online viene veicolata attraverso Facebook. Ovunque si parla di giochi tipo casinò, su twitter, su ogni altro social. L’industria dei media sta fortemente investendo in queste forme di comunicazione e di protezione.

Vitaliano Casalone, presidente di Inspired Italia, preferisce iniziare dalla definizione di social casino, di quelli che sui social network sono giochi without money, su chi sono i social players. Sono donne, sono i minori e questo dovrebbe fare pensare in realtà come in Italia dove il gioco ai minori è vietato.
“Pensiamo a quanti giocano su uno smartphone. I numeri dell’acceso al gioco dovrebbero farci pensare. Questa è una rivoluzione. La nostra cultura è quella di chi ha introdotto il Lotto, le slot machine, il gioco online tradizionale. Qui stiamo parlando di un mercato completamente diverso, quello del mobile, degli smartphone. I player oggi esprimono una richiesta di gioco molto diversa da quella che fino ad oggi abbiamo conosciuto. Il modo di trascorrere il proprio tempo in un luogo in cui si offre gioco, in una sala scommesse per esempio, è cambiato. Dobbiamo essere in grado di offrire servizi di gioco in grado di raggiungere il giocatore ovunque voglia, quando lo richiede.
Anche la geografia ‘del gioco’ è completamente mutata. Paesi dove il gioco è vietato per ragioni di carattere religioso rappresentano una ‘sorpresa’ per la grande diffusione che vi si registra del gioco online. L’offerta attraverso il canale fisico online si completa, l’uno spinge l’altro. Per questo Ispired ha deciso di proporsi sul mercato con uno stesso gioco, sia per Vlt che per il mobile, partendo dall’Italia e dal Regno Unito, dove la nostra presenza è più incisiva. I giochi devono essere responsive, adattarsi al canale e alla tipologia di giocatore”.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito