Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Divieto per le slot a Bolzano. Gli esercenti diffidano il Comune

In: Apparecchi Intrattenimento

19 dicembre 2012 - 10:47


bolzanoconsiglio
Riccardi. ‘Incredibile l’emendamento che anticipa l’apertura di nuove sale da poker’

 

(Jamma) Gli esercenti di Bolzano a cui il Comune ha inviato una comunicazione nella quale li si invita a disinstallare le slot, hanno inviato una lettera di diffida allo stesso Municipio. Redatta dai legali di Confesercenti, per conto di un centinaio di titolari di bar. Nella lettera si preannunciano profili di incostituzionalità della norma provinciale che però, soprattutto, sarebbe in contrasto con il diritto comunitario sulla libertà economica e di circolazione dei prodotti e dei servizi. Insomma, i profili di illegittimità sarebbero plurimi.

Intanto ieri le temute multe previste per i titolari dei bar che ancora fanno funzionare le slot non sono arrivate. I vigili urbani hanno effettuato 18 accertamenti in altrettanti pubblici esercizi . Niente sanzione per quelli che hanno contravvenuto alle disposizioni comunali, ma solo un generico verbale di accertamento, che ora verrà inoltrato all’ufficio Attività economiche, cui spetterà il compito di redigere e spedire agli esercenti una seconda lettera: una ingiunzione formale a rimuovere gli apparecchi leciti, pena sanzioni, fino alla sospensione temporanea della licenza.

Resta il fatto che il Comune ora dovrà fare i conti con la lettera con la quale i baristi diffidano il Comune «dal porre in essere ulteriori interventi atti a pregiudicare i loro diritti e interessi».

Commenta su Facebook


Realizzazione sito