Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Delega Fiscale. Apparecchi da gioco e manifestazioni a premio. Regole sì ma solo nel 2016

In: Apparecchi Intrattenimento

13 febbraio 2015 - 09:01


premioconcorsi

(Jamma) Manifestazioni a premio mai consentite se organizzate attraverso apparecchi da gioco ( anche se non erogano vincite). Tra gli interventi a cui il legislatore ricorrerà per regolamentare l’offerta di gioco legale ci sarebbe anche il divieto ad utilizzare apparecchi per le manifestazioni a premio.

Il condizionale è d’obbligo visto che proprio in questi giorni il Maf e l’Agenzia delel Dogane e dei Monopoli sta lavorando alla stesura del Decreto delegato di delega fiscale. Tra le disposizioni previste in materia di apparecchi da gioco ci sarebbe infatti una precisa indicazione ad un provvedimento di regole tecniche per gli apparecchi che “se erogano premi, gli stessi possono essere costituiti esclusivamente da oggetti di modico valore ovvero da tagliandi utilizzabili esclusivamente, anche in forma cumulata, per il ritiro di premi non convertibili in alcun modo in denaro o per nuove partecipazioni al gioco all’interno del medesimo punto di offerta di gioco”. Con un regolamento dovrebbe essere stabilita la disciplina amministrativa di questi , inclusa la determinazione degli esercizi presso i quali possono essere installati e la determinazione del parametro numerico di apparecchi per superfice dei medesimi esercizi, nonchè le loro regole tecniche di produzione. Con lo stesso regolamento è altresì determinata la base imponibile forfetaria dell’imposta sugli intrattenimenti .

Se queste soluzione saranno confermate nel testo definitivo del provvedimento di decreto, considerando la proroga che in Governo ha annunciato per l’esame del provvedimento da parte del Parlamento, per l’adozione della regolamentazione di cui si parla bisognerà attendere quindi il 2016.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito