Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Codere per la lotta alla violenza sulle donne

In: Apparecchi Intrattenimento

26 novembre 2014 - 08:00


cenere

(Jamma) – Codere, multinazionale che opera nel settore del Gioco legale, è Main Sponsor del progetto di Caterina Orzi, “Amori dalla cenere”, la Mostra fotografica presentata oggi a Roma presso la Biblioteca della Camera dei Deputati, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.
Il progetto dell’artista parmense, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e i patrocini della Regione Emilia Romagna e del Comune di Lampedusa e Linosa, è promosso dalla Fondazione Nilde Iotti, l’associazione che ha l’obiettivo di creare una rete tra donne, che ogni giorno investono il loro talento e le loro competenze nella cultura, nella politica, nella società.
Codere, da sempre sensibile ai temi di rilevanza sociale, ha scelto di essere attiva in questo ambito promuovendo attività di sensibilizzazione verso la propria clientela sul tema tanto delicato quanto attuale della violenza sulle donne.
Nel ruolo di main sponsor, pertanto, Codere realizzerà una mostra digitale all’interno delle proprie sale e promuoverà un concorso aperto a tutti i clienti, maggiorenni, volto a premiare le migliori testimonianze presentate mediante poesie, racconti, immagini o produzioni artistiche a tema.

cenere1

Il Gruppo Codere
Codere è una multinazionale, quotata in borsa a Madrid, che opera nel settore del Gioco legale. Presente in 8 Paesi tra Europa (Spagna e Italia) e America Latina (Argentina, Messico, Panama, Colombia, Uruguay e Brasile) fonda la sua attività sulla gestione di Sale Bingo, Terminali di gioco, Agenzie di scommesse, Casinò e Ippodromi.
Codere opera nel rispetto delle regole e basa la propria politica d’azione su valori condivisi, quali Professionalità, Trasparenza, Eccellenza, Innovazione e Responsabilità.
In Italia Codere ha avviato, nel 2011, il progetto “Gioco Responsabile” al fine di promuovere la sicurezza e la legalità del gioco, coinvolgendo, anche attraverso il workshop itinerante “Nel nome della legalità”, gli operatori del settore, le istituzioni, gli organi di controllo, le personalità scientifiche, le associazioni di categoria, gli utenti e i media.
A rafforzare l’impegno di Codere in questo ambito, il nuovo accordo con FEDERSERD, la Federazione Italiana degli operatori dei Dipartimenti e dei Servizi delle Dipendenze. Un percorso di azione congiunta che è anche sinonimo di tutela del cliente e che nasce come attività di sostegno al servizio GiocaResponsabile, ideato e sviluppato proprio da FEDERSERD.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.codereitalia.it

Commenta su Facebook


Realizzazione sito