Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Sono 6.700 le imprese nel settore dei giochi, +32,9% rispetto al 2010

In: Apparecchi Intrattenimento, Automatico, Cronache

21 agosto 2012 - 15:32


corner snai

A giugno, 122 nuove partite Iva nel settore del gioco d’azzardo

 

 Scommesse e gioco a gettoni: quasi raddoppiate le attività in Lombardia 

 

(Jamma) Raggiungono il numero di 6.700 le imprese italiane, tra sedi e unita’ locali, specializzate nel settore scommesse e gioco, +32,9 per cento rispetto allo stesso periodo del 2010. Con le attivita’ legate alle lotterie e alle scommesse che passano da 2.988 a 3.229 in un anno (+8,1 per cento) e con il raddoppio delle ricevitorie arrivano a 2.418 imprese i luoghi adibiti al gioco del Lotto, Superenalotto e Totocalcio. Tale dato è un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al quarto trimestre 2010 e 2011, relativi alle sedi di impresa e alle localizzazioni attive specializzate nel gioco. In particolare, aumentano del 70 per cento in un anno le imprese che gestiscono gli apparecchi funzionanti a moneta o a gettone. Tra le crescite piu’ significative del settore in generale il Lazio con +42,9 per cento e la Lombardia (+40,2 per cento). La Campania guida la classifica nazionale con 1.077 attivita’ dedicate al gioco, il 16,2 per cento del totale italiano, +21,7 per cento in un anno. La seguono Lombardia (854, 12,8 per cento) e Lazio (759, 11,4 per cento). Tra le province prima e’ Napoli con 648 attivita’ (9,7 per cento nazionale), poi Roma (587, 8,8 per cento), Milano (353, 5,3 per cento) e Bari (296, 4,4 per cento).

Commenta su Facebook


Realizzazione sito