Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Austria. Almeno 9.000 le slot illegali sul territorio. 1.000 solo in Tirolo

In: Apparecchi Intrattenimento

3 settembre 2015 - 12:34


Karl Stoss, Casinos Austria, LotterienFoto: Clemens Fabry

(Jamma) La strategia attuata dal governo austriaco per limitare l’offerta di gioco d’azzardo non sembra stia dando buoni risultati. Secondo quanto denuncia oggi Karl Stoss , presidente delle Lotterie Austriache, ci sarebbero almeno 9.000 apparecchi da gioco che operano illegalmente sul territorio. Mille di questi solo nel Tirolo. Il presidente della società che gestisce i maggiori casinò del Paese si chiede perché non vengano disposti maggiori controlli, soprattutto se si pensa che così lo Stato ci perde un sacco di soldi. Giustificare questa negligenza con una mancanza di personale è semplicemente “inaccettabile”. Leggi stringenti anche sulle scommesse come quelle introdotte nel Tirolo non impedirebbero a molti apparecchi da gioco di continuare ad offrire servizi. “E’ incomprensibile ad esempio che vicino ad un nostro casinò ci sia una sala con 24 dispositivi illegali e nessuno interviene.”

Oggi l’offerta illegale si materializza soprattutto sotto forma di gioco online. I bookmakers offrono spesso giochi da casinò e poker. Almeno la metà del mercato è nelle mani degli operatori illegali, dice Stoss. Questo vuol dire mancate entrate statali per almeno 50 -70 milioni di euro di imposte.

Commenta su Facebook


Realizzazione sito