Cerca nel sito
Facebook Twitter App Android App iOS Contattaci RSS
 

CED e CTD

ECA, mercato europeo vale 6,6 mld nel 2012, in contrazione del 6,5%

(Jamma) Cala del 6,5% il mercato europeo dei casinò e nel 2012 si attesta a 6,58 miliardi di euro. E’ quanto rivela la European Casino Association, l’ente che riunisce le 800 case da gioco di 23 paesi europei. Il mercato maggiore è quello francese (2,34 miliardi, il 35%), Germania, Svizzera, Olanda, Italia, (altro…)

Casinò di Saint Vincent: i sindacati chiedono lo stop del piano industriale

(Jamma) I sindacati del Casinò de la Vallée spa  hanno chiarito ieri al Cda che la trattativa andrà avanti solo a patto di fermare il piano industriale che prevede 150 esuberi. (altro…)

Casinò di Saint Vincent: trattative in corso per evitare i licenziamenti collettivi

(Jamma) Il Savt continuerà a sedersi al tavolo delle trattative con la Saint-Vincent Resort&Casinò di Saint-Vincent. Il sindacato ha avuto questa mattina il mandato da parte degli oltre 160 lavoratori, presenti all’assemblea, di continuare le trattative (altro…)

Casinò di Venezia. Incassi in crescita solo con la fine della crisi economica

(Jamma) Le Commissioni consiliari hanno concluso ieri a Ca’ Farsetti l’esame dei singoli punti della convenzione legata alla gara per la cessione ai privati della gestione della casa da gioco e si preparano a presentare i propri emendamenti alla delibera. (altro…)

Casinò di Venezia. Il sindaco Orsoni: “Gestione della casa da gioco ispirata alla massima correttezza e trasparenza”

(Jamma) “Ritengo che l’attività fin qui compiuta, al fine di dare un assetto economicamente sostenibile alla gestione della Casa da gioco, sia stata ispirata alla massima correttezza e trasparenza per garantire la miglior riuscita dell’operazione”. E’ la dichiarazione rilasciata dal sindaco Giorgio Orsoni (altro…)

Venezia. Privatizzazione del casinò: i sindacati si ribellano alla ‘svendita’

(Jamma) A Vanezia si torna a parlare della privatizzazione della gestione del Casinò, per la quale la giunta ha predisposto una delibera che stabilisce quale contropartita per il Comune una base d’asta di 140 milioni per il primo biennio, il 10% degli incassi per non meno di 10 milioni l’anno fino alla scadenza della convenzione trentennale e il saldo di 40 milioni di debiti. Circa 540 milioni.

(altro…)

Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi