Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Scommesse, Tribunale assolve due ctd Betn1 dall’accusa di raccolta abusiva di scommesse sportive

In: CED e CTD, Scommesse

7 luglio 2016 - 15:12


martellotribunale

(Jamma) La Società Sogno di Tolosa Ltd rende noto il Tribunale di Savona ha applicato l’art. 1 comma 644 della legge di stabilità 2015 assolvendo due centri Betn1 dal reato penale di raccolta abusiva di scommesse come previsto dalle legge 401 del 13 dicembre 1989 contestata nel 2013 per fatti risalenti al 2013 ed al 2015. Riconosciuta dal giudice la liceità dell’operato sia dei titolari dei centri Betn1 che della Società, dopo un’attenta disamina della normativa italiana, della giurisprudenza comunitaria e delle procedure di regolarizzazione iniziate sin dal 2012 dai titolari dei centri Betn1 e dalla Società maltese con l’invio di formale richiesta di titolo abilitativo e richiesta di licenza del Questore, il tribunale ha emesso una sentenza di assoluzione. Il Giudice ha riconosciuto i principi giuridici esposti dalla difesa. Dal 2015 anche la legge italiana prevede la possibilità di offrire servizi transfrontalieri a coloro che applicando quanto previsto dall’art. 1 comma 644 della legge 190/2014 esclusivamente su avvenimenti autorizzati da ADM. Infatti la legge di Stabilità 2015 (art. 1 comma 644) e 2016 (art. 1 comma 926) regolarizza e autorizza chi offre servizi sulle scommesse per Società estere comunitarie regolarmente autorizzate nel loro Paese di residenza. La sentenza di assoluzione dei nostri affiliati è unica nel panorama delle sentenze del settore. Essa è stata formulata per la prima volta non sulla discriminazione subite per un Bando di gara ritenuto discriminatorio dai Giudici Europei, ma sull’applicazione delle leggi italiane.

In allegato sentenza integrale

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi